ALTARI E RITUALI DI DISTACCO PER VOLERSI BENE (un corso rapido in autostima)

Altari e Rituali di distacco per volersi bene.
Una serie di post settimanali, un corso rapido in Autostima (perché è sempre uno degli argomenti più richiesti).

In questo post si parla di





IL TUO ALTARE

Altare, una parola utilizzata principalmente nel gergo religioso…  oggi invece noi ne faremo un uso diverso: creeremo un altare tutto nostro ovvero uno spazio nella nostra stanza, uno scaffale o una mensola dedicato alle nostre celebrazioni.

Nelle scorse settimana abbiamo parlato del significato della celebrazione e dei vari modi per “celebrare” noi stesse. E’ venuto il momento di creare qualcosa di tangibile che ci ricordi che abbiamo il diritto e il dovere di celebrarci e credere in noi stesse.

Creare questo spazio significa  avere un promemoria tangibile che ci ricorda come vogliamo e come  desideriamo sentirci nella nostra vita.

Colori, soprammobili, collage, fotografie ma anche citazioni, parole, poesie e libri che ci guidano verso i nostri desideri, speranze ed emozioni e ci ricordano il nostro percorso e i nostri traguardi. 

Il suggerimento

Crea il tuo altare in modo che  rappresenti te stessa e come vorrai sentirti. Deve essere collocato in un ambiente che frequenti spesso in modo che tu possa vederlo e ricordarti il valore e l’amore verso di te. Se ti disturba che sia visibile a tutti allora ritagliati un piccolo spazio nell’armadio. Ogni volta che aprirai l’armadio per prendere i vestiti, sarà li ad aspettarti con la sua energia.

Non esiste un giusto modo per crearlo. Esiste il tuo modo che è perfetto così come è. Come sei perfetta tu. L’unica cosa indispensabile è fare  chiarezza dentro di te su ciò che è per te importante e su quale vuoi sia l’emozione e il sentimento guida. Qual è il sentimento e la speranza che ti guidano ogni giorno? Qual è la forza che ti ispira? Di cosa sei grata?

Quando hai risposto, puoi cominciare a creare.

RITUALI DI DISTACCO

Per  apportare dei cambiamenti nella tua vita ti devi liberare di ciò che ti trattiene.  Magari sai che è tempo di lasciar andare ciò che non funziona ma ti ritrovi inspiegabilmente ancora attaccata al “vecchio” e non c’è spazio per il nuovo. Serve quindi creare il tuo rituale di distacco

Rituali simili danno struttura ad un momento emotivo difficile, detto in altre parole forniscono un riparo sicuro per i nostri sentimenti.  C’è un motivo per cui teniamo a persone e cose e questo motivo si chiama proprio sentimento. E anche se razionalmente sappiamo che è arrivato il momento di abbandonare qualcosa o qualcuno i sentimenti sembrano non comprenderlo. Per questo ci serve un riparo.

Non solo, i rituali di distacco celebrano la gratitudine, consentono di soffermarci su  ciò che ha fatto parte della nostra vita e dargli un senso, riconoscergli il ruolo di traghetto che ci ha permesso di arrivare fino a qui.

Il suggerimento

Prendi un momento per pensare a ciò che ti trattiene. Possono essere cose, situazioni, persone o pensieri limitanti.  Possono essere le lettere del tuo ex fidanzato che ancora gelosamente custodisci in una scatola o può essere tutta la confusione e il disordine che sono nella tua stanza.

Le cose che sai che non ti servono operativamente ma che non riesci a lasciare andare.

Oggi quindi ti invito a creare un rituale di distacco per consentirti di andare avanti.

E’ importante che questo rituale ti appartenga, quindi usa la tua immaginazione, io ti fornisco qui di seguito alcuni esempi.

  • Scrivi a quella persona una lettera dicendo tutto quello che avresti sempre voluto dirgli. Non ti censurare. Chiudila in una vista e lasciala nella busta per 4 giorni, dicendo una preghiera ogni volta che la vedi. Il quarto giorno brucia la busta che contiene la lettera e mentre le parole stanno bruciando chiudi gli occhi e immagina che stai rompendo la corda che ti lega a quella persona.
  • Fai una lunga doccia calda. Mentre fai la doccia immagina che l’acqua porti via con se tutte le emozioni negative, lo stress e le difficoltà e i dolori che stai provando.
  • Riordina lo spazio attorno a te e fai pulizia. Inizia dalla camera da letto e crea uno spazio sicuro per te e per i tuoi sogni in modo che siano liberi di emergere dall’inconscio.