CHIUDERE UNA RELAZIONE – seconda parte

Dalle domande della prima parte di questo articolo avrai capito la necessità di guardarsi allo specchio prima di prendere qualsiasi decisione definitiva su una relazione. Ora è il momento di spostare il focus e analizzare la relazione in sé e per sé.

In questo post si parla di






Dalle domande della prima parte di questo articolo avrai capito la necessità di guardarsi allo specchio prima di prendere qualsiasi decisione definitiva su una relazione. Ora è il momento di spostare il focus e analizzare la relazione in sé e per sé.

Hai deciso di intraprendere questa relazione senza aspettative di lungo periodo ma solo guardando all’orizzonte temporale più vicino?

Eri infatuata e non ti interessava niente altro?

Cercavi un po’ di compagnia ma non avevi intenzione di impegnarti in una relazione di lungo periodo?

Se è così e ora hai cambiato idea e compreso che chi ti è accanto non è la persona adatta per condurti verso il tuo “giusto piano di vita”, lasciarla potrebbe essere la scelta giusta. Questo è ancora più corretto nei confronti del tuo partner se lui o lei, invece, sembra nutrire diversi pensieri in merito al vostro futuro.

Ci potrebbe però essere una seconda motivazione per la quale dopo il primo momento di infatuazione e di passione tu stia pensando di lasciare il tuo partner. Questa motivazione potrebbe essere legata ad avere aspettative non realistiche sull’amore.

E’ importante, quindi, che tu sia in grado di distinguere tra queste due ragioni prima di rompere la tua relazione. Questo perché se il motivo per cui vuoi rompere in realtà è dovuto a delle aspettative non realistiche, rischi di compromettere una relazione potenzialmente felice ma soprattutto rischi di non riuscire mai a costruire una relazione che ti dia felicità e soddisfazione.

Devi sapere che le farfalle allo stomaco, l’infatuazione iniziale, l’euforia costante dei primi tempi non durano per sempre. O meglio, si evolvono: questo significa che le sentirai diversamente dentro di te. Se vuoi essere parte di una coppia perfetta devi essere pronta a far parte di una coppia imperfetta. Potrai non amare al 100% il tuo partner in tutti i momenti, potrete avere degli alti e bassi ma se poi guardando al lungo periodo ti accorgi che insieme state andando verso la direzione giusta, allora potrai essere certa che sì, siete la perfetta coppia imperfetta.

La relazione giusta è quella che ha due scopi principali: il piacere e la crescita personale. Una relazione è come un laboratorio per lo sviluppo personale dove si sperimentano insieme le modalità migliori per crescere e realizzare il proprio potenziale. Ripensando alla tua relazione alla luce di tutti questi spunti, come la valuti? Sei ancora sicura di voler lasciare il tuo partner?

L’ultimo atteggiamento su cui devi riflettere prima che di prendere qualsiasi decisione in merito alla tua relazione, riguarda la tua capacità di apprezzare ciò che hai.

Tendi a non essere mai soddisfatta di ciò che hai, di ciò che hai raggiunto e ti guardi sempre intorno cercando qualcosa di meglio? Ti sembra sempre che ciò che gli altri hanno sia meglio di quello che hai tu? Tendi a faticare a compiere delle scelte in amore e nella vita, ti domandi quale sia la scelta più giusta e una volta che l’hai presa ti trovi a rimpiangere di non aver colto l’altra possibilità?

Nel mondo di oggi dove tutto sembra più veloce, più facile e più a portata di mano – dagli appuntamenti agli oggetti – è spesso facile volere ancora di più mentre quello che abbiamo è già quello che fa per noi. Questo accade anche per via delle condivisioni di informazioni su mezzi come i social media, in cui le persone tendono a far trasparire SOLO la parte più bella e serena della propria vita.

L’errore non sta nel condividere le cose positive, ma nel paragonarsi agli altri valutando solo quelle sfumature intraviste o percepite attraverso un’immagine o una frase pubblicata e condivisa. E’ facile cadere nell’errore di fantasticare su quanto siano migliori situazioni diverse da quella che stiamo vivendo noi. Attenzione quindi a gettare via una storia d’amore solo perché pensate che l’erba del vicino sia sempre più verde.

Cercare sempre qualcosa di meglio riduce, di fatto, le possibilità di trovare l’amore che ti rende felice: questo perché potresti incontrarlo o averlo incontrato, ma di fatto pensare che fuori ci sia sempre qualcosa di meglio.

Ricorda, prima di cercare dell’altro, quante persone ti sono sembrate meravigliose durante i primi appuntamenti e poi si sono rivelate la scelta sbagliata.

Ogni giorno cerca di condividere ad alta voce le qualità che apprezzi del tuo partner. L’apprezzamento è un potente afrodisiaco sia per chi lo fa che per chi lo riceve. Dai energia al tuo amore e consenti alla tua storia di migliorare il più possibile prima di cercare un amore che sembra, in apparenza, migliore