Una Lettera d’Amore per San Valentino

La mia cliente più piccola ha 24 anni, la più grande ha superato i 55, ma le più numerose hanno fra i 30 ed i 40 anni, sono colte, raffinate, lavorano tantissimo, si sentono un po’ perse e sono in generale parecchio incazzate. Questa lettera d’Amore è per te 30 enne incazzata e sul pezzo, spero possa portarti un po’ di sollievo.

In questo post si parla di





La mia cliente più piccola ha 24 anni, la più grande ha superato i 55, ma le più numerose hanno fra i 30 ed i 40 anni, sono colte, raffinate, lavorano tantissimo, si sentono un po’ perse e sono in generale parecchio incazzate.

Questa lettera d’Amore è per te 30 enne incazzata e sul pezzo, spero possa portarti un po’ di sollievo.

Cara 30enne Incazzata,

mi permetto di scriverti questa lettera d’amore perché ci sono passata anche io e adesso che di anni ne ho 45 e che di acqua sotto i ponti ne è passata davvero tanta mi sento di dirti che è il caso di smetterla di rimuginare e di aspettare che gli altri ti leggano nel pensiero e facciano esattamente quello che tu ti aspetti da loro, il risultato non sarà mai quello che hai in mente tu.

Rimboccati le maniche e agisci su quello che desideri, solo così riuscirai a capire – e a dimostrarti, visto che ci tieni tanto – che sei brava e capace, che la tua vita è molto meglio di quello che tu pensi che sia e che puoi farcela.

L’ AMORE

Non parto dal lavoro che è la cosa che ti preme di più, ma dall’ amore che o ti fa tribolare o fai finta che non ti interessa o ti stai per sposare con uno che spero che ami e che ti ama con un matrimonio degno della casa reale inglese.

Scoprirai che questi sono gli ultimi anni utili per impostare una vita sentimentale GIUSTA PER TE e non trovarti fra qualche anno impantanata nelle sabbie mobili della sofferenza amorosa.

GIUSTA PER TE vuol dire che non è quella che va bene per tua mamma o per le tue migliori amiche o per il tipo figherimmo che hai conosciuto su Tinder due sere fa, ho scoperto purtroppo che soprattutto su questa parte ti fai un sacco di proiezioni e invece mi viene da dirti: esci e divertiti, stai su Tinder, non starci, sposati, non sposarti.

Ma fallo per te.

Un giorno – se sarai molto fortunata – avrai 80 anni, pensalo sempre, pensa a quale vita sentimentale vorrà avere da raccontare la te stessa 80enne.

I FIGLI

I figli non si fanno dopo la carriera, i figli si fanno quando si vogliono e se si vogliono presto si fanno presto e se si vogliono tardi si fanno tardi.

E se non si vogliono non si fanno.

Se volete tanto un bambino, ma il vostro fidanzato non è d’accordo lasciatelo – fidatevi di una signora anziana – lasciatelo perché AVETE DIRITTO DI NON SENTIRVI SBAGLIATE quando parlate di figli ad uno che non vuol fare il padre.

IL SESSO

Tu non lo sai, ma questi sono gli ultimi anni in cui non ti peserà troppo sperimentare, dopo sarà tutto in salita (libido, corpo, ormoni, vita, dispiaceri).

Adesso invece ti puoi divertire, sia se sei in coppia che se sei single fatti un favore: divertiti e se stai con uno che non si diverte a fare sesso con te lascialo subito anche se è bravo e molto carino e ti piace tanto.

Ti auguro anche di avere una forte ripresa sessuale finita l’età fertile (su questo non ti posso garantire nulla io in questo momento mi sento casta come una vestale di Estia ai tempi degli Antichi romani).

IL LAVORO

So che in questo momento è il tuo primo pensiero al mattino e l’ultimo la sera, ti svelo un segreto: col tempo diventerà sempre meno importante, saranno importanti le amiche, la tua salute, il tuo benessere, come ti senti.

In questo ambito mi va solo di dirti; non farti male per il tuo lavoro, non ne vale la pena.

Se lo odi licenziati, non finirai sotto un ponte te lo giuro e magari ti eviterai un sacco di malattie da stress, di ansie e di malesseri.

Se vuoi fare carriera cercati un mentore, qualcuno che fa adesso quello che tu vorresti fare fra 10 anni ed osservalo, prova a conoscerlo a capire le sue mosse, a chiedere consigli, a vedere se quella è la vita che desideri per te.

Se vuoi metterti in proprio guarda le storie di successo, crea un prodotto solido, studia, fatti coraggio, sarà questo il lavoro del futuro.

Se non vuoi lavorare ma non fare nulla o fare semplicemente la moglie o la moglie e la madre non ti vergognare è questa la libertà per cui hanno lottato le tue nonne femministe: con o senza reggiseno non sei meglio Manager che Madre o Moglie che Single.

Sei una Donna.

O meglio una Persona.

I SOLDI e ALTRE VARIE AMENITA’

Mettine via un po’.

Fatti i salvadanai.

Mangia a casa, non fare troppi take away.

Non comprare 20 magliette da Zara, ma magari una in un posto un po’ più caro che ti piace.

Anche se è una cosa un po’ da sciura meglio il parrucchiere figo e costoso che gli altri.

I capelli rosa Unicorno solo se fai la blogger e ti pagano.

Le cose ultrafashion solo se le riesci a portare con naturalezza indipendentemente dal tuo fisico.

Non ammazzarti di dieta né di pasticcini, una roba normale.

Salta un massimo di 4 pasti alla settimana, oltre ti rovini il setting point del metabolismo e poi sono cavoli.

Vai da una ginecologa brava almeno una volta all’anno.

Anche dal dentista ALMENO una volta all’anno.

Fatti gli esami del sangue, ogni due anni, non oltre.

Ubriacati con moderazione e ricordati che un blando ansiolitico o la Mindfulness sono molto meglio delle notti insonni.

Non ti rovinare lo stomaco.

Innamorati follemente almeno una volta di uno che ti massacra così imparerai a conoscerti meglio, ma non farti troppo male.

Che dire cara Amica 30 enne Incazzata, VIVI, non aver paura, e non te ne pentirai.

Io a 30 anni ero inquadrata e focalizzata come un siluro, MA non mi conoscevo, non mi ascoltavo.

Le ho pagate care, le ho pagate tutte.

Ti ho scritto questa lettera perché vorrei tanto che a te non succedesse

Con Amore

Francesca

Bonus Track

A me questo video è piaciuto tanto, sostituisce la lettura di un manuale di autostima.

Buona Visione, se vi va.