5 suggerimenti per imparare a stare con le proprie emozioni

Ti sarà capitato molte volte di leggere o di sentire che è importante stare con le proprie emozioni, soprattutto in momenti come quello che stiamo vivendo, in cui abbiamo sperimentato emozioni con cui abbiamo poca familiarità. Ma cosa vuol dire stare con le proprie emozioni e con i propri sentimenti? Come si fa a starci insieme? Voglio darti 5 suggerimenti per calarti nel flusso di quello che senti, senza smarrirti e imparando qualcosa di utile.

1. Onora quello che senti

Il modo più efficace che posso consigliarti è riconoscere come stai, non negare a te stessa quello che senti, non fingere che vada tutto bene quando dentro e fuori di te il tuo mondo è andato in frantumi. Parti dalla domanda più semplice che esista. Chiediti come stai e cosa provi. E rispondi senza minimizzare, sii sincera almeno con te stessa. Potresti essere contrariata, sentirti scoraggiata, affranta, potresti avere paura del futuro o provare un mix di questi sentimenti. Potresti anche essere arrabbiata. Perché no? In fondo tutti i programmi sono saltati, non sai nemmeno se potrai andare in vacanza, è plausibile che tu possa essere di cattivo umore per questo. Non censurare i tuoi stati d’animo, impara a riconoscerli. In questo modo potrai onorare i tuoi sentimenti, elaborarli e fare in modo che siano un’occasione di crescita. Diventa un’osservatrice neutrale delle tue reazioni interiori verso ciò che accade all’esterno. Sono vietati tutti i condizionali, come “dovrei sentire questo” o “non dovrei provare questo sentimento”, ad esempio. Magari può esserti utile tenere un diario a questo scopo.

2. Assumiti la responsabilità di come ti senti

È una reazione molto comune incolpare qualcun altro di come ci sentiamo, dal partner alla società. Se ti rendi conto di riversare i tuoi malumori sulle persone intorno a te, fermati un momento. Chiediti a cosa ti serve questa rabbia, dove ti porta. Puoi farti queste domande:

  • Cosa ci guadagno se non affronto i miei sentimenti ma do la colpa agli altri?
  • Qual è il vantaggio di uscire da questo stato di cose?
  • Il fatto di sentirmi bloccata in questa situazione a quale funzione assolve?

Sei responsabile di come ti senti e di come reagisci agli eventi. Se riesci ad assumerti quella responsabilità, hai l’opportunità di evolverti proprio grazie a ciò che stai sperimentando in questo momento.

3. Mostra compassione per te stessa e per gli altri

Se sei sotto stress, se ti senti persa, demotivata, impaurita, è plausibile pensare che anche gli altri stiano passando attraverso i loro up e down di emozioni e stati d’animo. E allora, proprio come è importante metterti in ascolto dei tuoi sentimenti, prova ad ascoltare anche il sotto testo dei discorsi delle persone che ti sono care. È una buona occasione per entrare in empatia con chi ci sta vicino e per rendersi conto che le nostre azioni hanno un impatto anche sul nostro ambiente. Ricordati di essere gentile con te e, di riflesso, anche con le persone che ti circondano. Ciascuno sta cercando di ricollocarsi nella propria realtà come può. In che modo mostri compassione nei tuoi confronti? Magari facendo spazio nelle tue giornate per il self-care. in questa fase, cerca di trovare un equilibrio tra essere presente per gli altri e avere dei momenti di completa assenza, anche mentale. È molto utile per ricaricare le batterie e allontanare i pensieri negativi.

4. Metti alla prova le tue aspettative

Fai una lista di tutte le aspettative che hai nei confronti degli altri. Ad esempio, “mi aspetto che mio marito dia una mano in casa”, oppure “mi aspetto che i miei figli sistemino la loro stanza”. In questa fase anche le aspettative disattese contribuiscono a peggiorare il tuo umore. Nel momento in cui le aspettative vengono disattese, ti senti incompresa, ancor di più vittima di una situazione su cui non hai il controllo. Per trovare un incontro tra ciò che ti aspetti e la realtà delle cose è necessario pronunciare ad alta voce i tuoi bisogni e i tuoi desideri, fare delle richieste. Sarebbe bello se quello che ti aspetti dagli altri trovasse un riscontro senza che tu debba chiedere ma la realtà è che ogni persona è un mondo a sé e ha dei meccanismi diversi dai tuoi. Comincia a chiedere e stabilisci delle regole condivise con le persone che vivono con te.

5. Impara a conoscerti meglio attraverso le avversità

Le situazioni di crisi sono molto utili per renderti conto di come reagisci rispetto a delle sollecitazioni esterne impreviste. Sono, cioè, ottime opportunità per conoscerti ancora meglio. Non ti sto chiedendo di guardare il lato positivo delle cose, perché non devi mai negare ciò che provi. Ti chiedo di andare in cerca delle perle, che puoi trovare anche in quelle circostanze che somigliano a melmose sabbie mobili. Ancora una volta, abbi il coraggio di farti domande esplicite e dirette:

  • Cos’è che mi fa stare bene, che mi dà gioia in questo momento?
  • Cosa ho imparato su me stessa e sulle mie capacità che prima non conoscevo?

Non esistono situazioni completamente negative e irrecuperabili, c’è sempre un modo di trovare le tue personali perle di saggezza. Per farlo, però, devi essere disposta ad abbandonare la superficie e a immergerti nella tua melma.

Un consiglio per il futuro: fai tesoro di questo momento

Hai affrontato le tue emozioni, ti sei calata completamente nella tua situazione e hai addirittura trovato le tue perle preziose. E adesso? Serve a poco starsene ad aspettare che la tempesta passi per ritornare come prima. Lo stato di emergenza, prima o poi, cesserà e si ritornerà a una nuova normalità. Quando accadrà, non cercare di dimenticare per andare avanti, come se ti fossi risvegliata da un brutto sogno. Cerca, invece, di far tesoro di tutto ciò che hai imparato su di te e sugli altri per costruire un futuro diverso, un futuro migliore. Soprattutto se sei una persona che si focalizza solo sulle proprie debolezze, non lasciare che questo periodo sia passato invano ma rendilo la prova evidente della persona forte e resiliente che sei. Non lasciare che tutte le emozioni e i sentimenti con cui sei stata in contatto vadano sprecati. Fai una lista degli insegnamenti che hai appreso e delle prove che hai superato e conservala per i momenti di sconforto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi