5 suggerimenti per migliorare il tuo rapporto con il denaro

Le finanze sono uno dei fattori di stress più diffusi. Facciamo fatica a tenere i nostri conti in ordine e non sappiamo mai quanto possiamo spendere. Abbiamo reazioni differenti rispetto ai soldi: c’è chi li sperpera senza preoccupazioni, chi li tiene da parte perché non si sa mai quel che può succedere, chi ha paura di guardare l’estratto conto. Per le donne questa difficoltà a confrontarsi con l’aspetto economico della vita dipende da diversi fattori. Abbiamo ereditato nel DNA l’idea che le signorine ben educate non si preoccupano (né si occupano) del vil denaro e, ancora oggi, alle bambine non viene impartita un’educazione finanziaria adeguata, perché i soldi sono considerati un argomento tabù, di cui non sta bene parlare apertamente. Inoltre, il modo in cui consideriamo i soldi è legato alle convinzioni che ci sono state inculcate in famiglia.

Se anche per te il denaro è fonte di stress, ansia e frustrazione, voglio darti 5 suggerimenti per vivere con più coinvolgimento questo aspetto della tua quotidianità. Ho scelto azioni più strutturate, insieme ad altre più leggere. Comincia ad approcciarti ai soldi partendo dal tuo livello di consapevolezza e da quello che ti senti di fare. Ma comincia, non rimandare.

Prima di fare un acquisto, converti il suo valore in ore di lavoro

Se sei una persona che fa acquisti impulsivi, magari sull’onda dell’entusiasmo del momento, fermati un attimo a riflettere. Prima ancora di chiederti se hai davvero bisogno di quell’oggetto, fai un semplice calcolo. Chiediti quante ore o giorni di lavoro vale quell’acquisto. Quanto tempo dovrai lavorare per ripagare l’oggetto che stai per acquistare? A questo punto, potrai valutare se la tua fatica merita di essere investita in quel modo. È possibile che sia qualcosa a cui tieni davvero e allora deciderai che ne vale la pena. Ma il più delle volte, se si tratta di acquisti non necessari, questo semplice metodo ti consentirà di fermarti in tempo e di non doverti poi pentire in un secondo momento.

Compila un file Excel con le spese

Arriva un momento della vita adulta in cui bisogna tenere traccia delle spese, con le voci di budget e le uscite. Soprattutto quando si comincia una vita di coppia, è imprescindibile sapere esattamente quanti soldi si hanno a disposizione, quali sono le spese necessarie e in che modo ciascuno dei partner contribuisce al bilancio in base alle proprie possibilità. Annotare tutte le spese in un file Excel (e ricordarsi di compilarlo) serve innanzi tutto a capire quali sono le voci di spesa ricorrenti, quali sono i costi che si possono tagliare e quale percentuale dei guadagni può essere investito, usato per lo svago o accantonato per le emergenze. Quando inizierai a farlo, ti sembrerà di avere la tua situazione finanziaria sotto controllo e questo ridurrà di molto l’ansia legata ai soldi.

Tieni un money journal

Il money journal non è la versione cartacea del file Excel, bensì un diario in cui vai a indagare il tuo rapporto con i soldi e l’abbondanza. Spesso, infatti, a crearci ansia sono le nostre credenze rispetto ai soldi. Forse pensi che le persone ricche sono infelici? Ti costringi a lavorare tanto perché temi di restare senza soldi? Riconoscere le proprie convinzioni limitanti rispetto al denaro è il primo passo per metterle in discussione e per cominciare ad avere un rapporto più disteso con le finanze. In più, ti renderai conto che la ricchezza non è fatta solo di soldi ma che l’abbondanza è un mindset: tenere un money journal ti sarà molto utile ad abbandonare la mentalità di scarsità e ad accogliere l’abbondanza nella tua vita.

Dedica un giorno al mese alle finanze

Se sei una di quelle persone che evitano di controllare l’estratto conto per non andare in agitazione, decidi di dedicare un giorno al mese a fare i conti con i tuoi soldi. Consideralo un appuntamento di self-care. Durante queste giornate non solo controllerai entrate e uscite ma potresti stabilire degli obiettivi economici, a breve e lungo termine. Per esempio, se vuoi fare un viaggio, imposta un budget e comincia a risparmiare tagliando sulle spese non necessarie. Se, invece, vuoi iscriverti a un master, l’investimento economico richiederà un piano più complesso. Inoltre, potrai scoprire cosa sta “erodendo” i tuoi soldi. Forse puoi cambiare piano telefonico o disdire un abbonamento che non usi mai, per esempio.

Invece di uscire a cena, invita a casa gli amici

Capita che, senza accorgercene, i nostri soldi finiscano nel buco nero delle uscite serali. Si sceglie un ristorante alla moda, con una costosa carta dei vini e pietanze ricercate e poi si finisce la serata in un cocktail bar a bere un paio di drink. Una volta ogni tanto è piacevole ma, se diventa un’abitudine, il conto in banca comincerà a risentirne. Ti suggerisco un metodo alternativo che ti consentirà anche di sperimentare. Prova ricette nuove prese dai blog di cucina o dai libri e organizza delle serate in cui coinvolgi i tuoi amici chiedendo loro di cucinare insieme. Potreste fare a turno, in modo che ogni settimana sia una persona diversa a mettere a disposizione la casa. Sarà un espediente molto divertente per rinsaldare il vostro rapporto e, al tempo stesso, tagliare le spese superflue.

Parlare di soldi non deve essere più qualcosa che ti mette a disagio. Il potere personale passa anche dalla buona amministrazione delle tue finanze. Se noti di avere una resistenza molto forte nei confronti di questo argomento, scegli tra questi suggerimenti quello che ti sembra più semplice da attuare e vedi come va. Sono certa che dopo ti sentirai molto fiera di te stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie