Chi sono le donne che si innamorano dei Narcisi?

Capita spesso che le donne che si innamorano di un narciso si facciano la domanda “perché proprio io?”

Si struggono al pensiero di non essersi accorte di cosa stesse succedendo e, anche quando il narciso ha iniziato a svelare il suo lato aggressivo, di non essere state in grado di sottrarsi al gioco vittima-carnefice, con la conseguenza di percepire la loro vita come distrutta.

Esistono due motivazioni principali:

  • La donna che cade nella trappola del narciso è una donna che a sua volta ha sperimentato la ferita narcisistica, che ha cioè subito un abbandono (reale o percepito come tale) da parte di un genitore o di una figura adulta di riferimento. Queste tematiche vanno affrontate in psicoterapia, in un percorso che vada a ricostruire alcuni pezzi mancanti nella relazione con i genitori e con i familiari più prossimi, e non possono essere oggetto del coaching.
  • Molte donne che diventano prede dei narcisi sono donne che non hanno avuto una formazione sentimentale adeguata nel periodo dell’adolescenza. L’adolescenza nell’età evolutiva è un periodo importante per due motivi: avviene il distacco dalla fase di innamoramento verso i genitori, che diventano ora persone con i loro limiti e le loro debolezze ed avviene la scoperta del mondo, il nostro microcosmo si popola di persone nuove, si forma la nostra personalità che arriverà a maturazione nell’età adulta, e facciamo le prime esperienze amorose. Il ciclo evolutivo dell’adolescenza va dai 13 ai 25 anni, a seconda dell’educazione, della cultura e del contesto in cui avviene il nostro sviluppo. Se nell’età evolutiva manca la fase della scoperta, della formazione della personalità anche da un punto di vista sentimentale e sessuale, ci si può ritrovare nell’età dell’università, ossia un’età di responsabilizzazione, ad avere relazioni monogamiche anche molto lunghe. La fase della scoperta è fondamentale perché rappresenta anche la conoscenza di sé, del modo di rapportarsi col maschile. Una donna che si ritrova in età adulta senza aver sperimentato questa fase, avendo avuto solo una lunga relazione monogamica, finisce per avere un’idea edulcorata e ingenua del rapporto di coppia, non si rende conto della fase del love bombing e può finire per ritrovarsi vittima di un narciso senza avere gli strumenti per fronteggiare una situazione di questo tipo.

 

Esiste una nutrita letteratura e filmografia intrisa di romanticismo che descrive l’amore come un incantesimo, un colpo di fulmine, un sentimento immediato che ti fa comprendere senza alcuna esitazione di aver incontrato l’anima gemella. È possibile, statisticamente, che a qualcuno sia successa un’esperienza del genere. Tuttavia, l’amore è un sentimento molto più complesso che necessita di un’elaborazione lunga. È un sentimento sofisticato, che può essere doloroso e impegnativo e che si costruisce in un tempo adeguato, aggiungendo un tassello in più a ogni incontro, per arrivare a costruire insieme al partner una relazione solida. Per questo, se una donna incontra un uomo che al primo appuntamento non solo le fa una serie di complimenti spropositati ma che inizia anche a prospettarle una vita insieme con dettagli precisi, probabilmente quella donna ha incontrato un narciso.

Il love bombing non va confuso con l’amore. Spesso i narcisi scelgono prede emotivamente fragili, una donna sola e vulnerabile è una preda facile ed è più incline a subire il fascino del love bombing.

La settimana prossima parleremo delle FASI delle storie con i Narcisi, approfondendo il tema del LOVE BOMBING.

Se avete bisogno di un supporto più approfondito c’è il mio corso online LE STORIE CON I NARCISI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio ebook Cuori Agitati.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca
Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi