Come difenderti dalle persone negative della tua vita

Hai presente quando sei in una relazione – di coppia, di lavoro, d’amicizia – in cui ti senti spesso in ansia o a disagio ed è come se dovessi sempre dimostrare qualcosa? In questi rapporti il tuo equilibrio viene minato e ti sembra di essere sotto processo, come se l’altra persona fosse in attesa che tu faccia o dica la cosa sbagliata. Questo tipo di relazione è molto frequente ed è certamente tossica ma è possibile smettere di subirla e cambiarla, se cambi il tuo modo di interagire nella dinamica del rapporto. Ci sono diversi tipi di persone negative. Non mi riferisco solo ai vampiri energetici ma anche a persone che fanno parte, a vario titolo, della tua vita quotidiana. Magari sono colleghi di lavoro con cui hai iniziato a lamentarti del capo e adesso il vostro rapporto è basato sulla lamentela. Con le persone che emanano “vibrazioni negative” fai fatica a passarci insieme del tempo perché richiedono molta energia e attenzione.

Hai una relazione tossica con una persona negativa?

Per comprendere se hai una relazione tossica con una persona negativa, prova a fare questo check:

  • C’è sempre uno dei due che dà e l’altro che riceve.
  • Spesso l’atmosfera dell’incontro è caratterizzata da ostilità e rabbia.
  • Manca una fiducia di fondo e questa mancanza ti fa sentire costantemente osservata.
  • Quando incontri questa persona, torni a casa svuotata e mentalmente esausta.
  • Nella relazione ti senti giudicata, sminuita, come se tutto ciò che fai non meritasse approvazione.
  • L’altra persona presenta segnali tipici dei narcisisti.
  • Avverti che l’altra persona è carica di energia negativa.
  • La comunicazione nella relazione è difficile, visto che ti viene fatto notare che non rispondi nel modo corretto e quindi sbagli anche in questo.
  • Di qualunque cosa, anche piccola, viene fatto un dramma.
  • Ti senti spesso in dovere di cambiare la tua opinione o i tuoi gusti solo per far piacere all’altra persona.
  • Nella relazione non c’è mai spazio per te e per i tuoi bisogni.
  • C’è spesso un clima di incertezza, non sai cosa potrebbe succedere da un momento all’altro.
  • L’altra persona si mostra spesso invidiosa o si comporta come una vittima.
  • Nella relazione c’è pochissima sincerità.
  • Hai sempre l’impressione di dover camminare sulle uova per non urtare la sensibilità dell’altro.
  • Pensi che l’altra persona tiri fuori il peggio di te.

Ti è venuto in mente qualcuno? Quante relazioni tossiche intrattieni nella tua vita di tutti i giorni? Nelle amicizie è più facile troncare, quando ti rendi conto che sei all’interno di una relazione che ti indebolisce e che non ti fa bene. Tuttavia, nel caso di parenti prossimi o, soprattutto, di rapporti di lavoro, bisogna fare molta attenzione a come Muoversi quando ci si trova all’interno di una relazione tossica.

Se non puoi cambiare l’altro, cambia il tuo atteggiamento

Visto che non puoi cambiare l’altra persona, tutto ciò che puoi fare – e ti assicuro che non è poco – è cambiare il tuo comportamento nella relazione.

  1. Esprimi le tue emozioni. Innanzi tutto, puoi iniziare dicendo all’altro come ti senti. Probabilmente il tuo interlocutore non immagina che il vostro rapporto ti mette a disagio e ti fa stare male. Per questo, prova in modo gentile a comunicargli quali sono le tue emozioni e a chiedergli di smettere di fare qualcosa che pesa negativamente sul vostro rapporto.
  2. Pratica l’assertività. Cerca di avere un atteggiamento assertivo, ossia a trovare nella comunicazione una via di mezzo tra l’essere passiva e l’essere troppo aggressiva. Non c’è emotività nell’assertività, ti basta essere ferma e risoluta nelle tue affermazioni. Già se riesci a parlare in modo aperto e rispettoso, avanzando una semplice richiesta, puoi ritenerti soddisfatta. Non è detto che l’altra persona risponda in modo positivo e costruttivo ma tu puoi essere sicura di aver fatto la tua parte nella relazione.
  3. Acquisisci consapevolezza. Siccome le relazioni si fanno sempre in due, fai caso al tuo comportamento in risposta al comportamento dell’altra persona. Se noti che un’azione che ripeti innesca un meccanismo tossico, prova a cambiarla. Cerca di non reagire alle provocazioni, respira profondamente, prenditi il tuo tempo. Se l’altra persona è negativa suo malgrado, impegnati a essere tu la persona che porta positività nel rapporto. Sposta il focus della conversazione, proponi punti di vista diversi. Quando vieni provocata, rispondi regalando un sorriso sincero. insomma, fai in modo di non farti risucchiare nella dinamica che innesca il meccanismo negativo.
  4. Chiudi la relazione, se non c’è altro da fare. Se però, nonostante tutti i tentativi, continui a star male a causa di una relazione tossica, fatti coraggio e chiudi quel rapporto. Scegli le parole e le motivazioni con estrema cura, non farti sopraffare dall’emotività, fai emergere il reale motivo della tua decisione. In linea di massima, però, questa è davvero l’ultima spiaggia. Quella persona è nella tua vita perché in un momento vi siete scelte. Sono certa che saprai trovare un modo di comunicare con lei per cambiare la spirale negativa del vostro rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi