Come puoi davvero amare te stessa?

Sei bombardata da messaggi positivi, da slogan che invitano ad amarti così come sei, da facili ricette per migliorare la tua autostima. E tu senti questa pressione, come se gli altri avessero delle aspettative nei tuoi confronti, come se tutte le altre persone sapessero esattamente cosa fare e come. Invece, tu continui a chiederti come puoi imparare ad amarti se per tutta la vita hai fatto la guerra al tuo corpo, ai tuoi difetti, al tuo modo di essere. Il senso di inadeguatezza si acuisce, perché dall’esterno ti viene ricordato in continuazione che le altre donne riescono a fare qualcosa – amarsi e accettarsi anche se sono imperfette – che a te sembra impossibile. E il tuo critico interiore è pronto ad attaccare: “Vedi? Sei inferiore alle altre donne anche in questo, non sei nemmeno in grado di volerti bene!”.

I vari modi di amare e di sentirsi amati

L’amore per sé stesse sembra a portata di mano e, allo stesso tempo, irraggiungibile. Un po’ come le macchinette con l’artiglio al luna park per vincere i peluche: in teoria, chiunque potrebbe riuscirci ma, nella pratica, è pressoché impossibile. La verità è che, al di là degli slogan e delle ricette buone per ogni occasione, amare sé stesse vuol dire per ciascuna donna qualcosa di diverso. L’amore è un sentimento complesso che si manifesta con varie sfaccettature. L’amore che provi nei confronti del tuo partner è diverso da quello che provi nei confronti del tuo gatto, o dei tuoi genitori o di tuo figlio. Allo stesso modo, ogni persona percepirà l’amore in modo diverso e si sentirà amata con modalità differenti. C’è chi si sente amato quando glielo dici in modo chiaro e diretto, chi riesce a percepire l’amore quando gli prepari una torta, chi ha bisogno di un abbraccio, chi apprezza che gli concedi i suoi spazi.

E tu quando ti senti amata?

Ogni persona riceve l’amore in modo diverso. E tu come funzioni? In quali occasioni ti senti amata? Come percepisci l’amore degli altri? Hai bisogno di sentirti dire parole piene di calore e affetto? Ti senti amata quando qualcuno fa qualcosa di speciale per te? Magari per te essere amata significa ricevere tanti regali o passare del tempo insieme a una persona. Scegli un’azione, un gesto che ha il potere di farti sentire amata e poi rivolgi quell’attenzione a te stessa. Se lo fai, otterrai due conseguenze immediate:

  1. Ti sentirai amata grazie a ciò che hai scelto di fare per te;
  2. Il tuo cervello comincerà a registrarsi sulla frequenza dell’amore e, grazie all’azione da te compiuta, farà in modo che tu sperimenti l’emozione di sentirti amata.

Magari hai scelto di dedicarti un’impresa straordinaria, come un viaggio da sola o un massaggio in una SPA. Se ne hai la possibilità, realizza quell’impresa. Allo stesso tempo, però, rifletti anche su azioni più piccole e semplici che puoi dedicarti nella vita di tutti i giorni.

Piccoli gesti d’amore

Sono sicura, infatti, che tu mostri il tuo amore a chi ti sta vicino con regolarità, giorno dopo giorno. Magari, quando incontri un’amica, le dai un bacio sulla guancia; dici “ti voglio bene” a tua sorella quando la senti al telefono; porti il caffè a letto al tuo partner tutte le mattine; condividi con i tuoi amici gli interessi che ti appassionano, pensando che debbano goderne anche loro; compri dei quaderni nuovi per i tuoi figli; invii un messaggio a una persona cara solo per dirle “ti stavo pensando”. Sono queste le sensazioni che hai bisogno di replicare anche per te stessa. L’idea è di creare un’abitudine positiva, una routine che mostri a te stessa segnali d’amore durante la giornata, tutti i giorni. Se sei una persona che ama la pianificazione, metti pure in agenda questa routine. Comincia già oggi, con una cosa anche piccola. Non devi aspettare oltre prima di iniziare ad amarti.

Cosa ci vuole ad amarsi?

Ti faccio una domanda provocatoria: com’è possibile che tu non ti stia già amando? Voglio dire: se è così semplice mostrare amore verso noi stesse e, dunque, provare amore per noi stesse, perché non lo facciamo tutte da sempre? Magari non ci abbiamo mai pensato, magari siamo troppo impegnate per occuparci anche di noi stesse. Ma credo che la vera risposta sia che abbiamo paura che non ce lo meritiamo davvero. L’abbiamo sentita tutte quella vocina che ci suggerisce che desiderare qualcosa per noi stesse è sbagliato, che non dovremmo fidarci di noi stesse, che ascoltarci sarebbe da egoiste. Se sono questi i messaggi che hai assorbito finora, e la verità con cui hai vissuto, chiediti se ci credi davvero. Perché, invece, io credo che tu possa fidarti di te. Io credo che quella piccola voce dentro di te stia cercando di ricongiungerti con il tuo Io Autentico anziché portarti fuori strada.

Comportarsi “come se”

Se non credi più a questi vecchi messaggi, retaggio di antiche convinzioni limitanti che non appartengono più alla donna che sei oggi, puoi smettere di conviverci, te ne puoi finalmente liberare. E, anche se ne hai ancora di strada da fare, inizia a comportarti come se tu credessi davvero che te lo meriti, come se credessi che ne vale la pena, e compi quel gesto d’amore quotidiano nei tuoi confronti. Fai qualunque cosa possa farti sentire amata. Anche se all’inizio ti sentirai stupida, accogli le emozioni negative ma poi fai lo stesso la tua azione di amore per te stessa. Qualunque cosa può diventare un’abitudine, persino imparare ad amare te stessa. E quando ti “abitui” a mostrarti amore, sai cosa accade? Che impari a dare quell’amore, a riceverlo e a sentirti molto più amata anche dagli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi