Come riconoscere il love bombing e correre ai ripari

Uno dei temi ricorrenti che mi sottopongono le donne che mi contattano è la sofferenza amorosa a causa di un uomo narciso. Mi trovo spesso di fronte a donne distrutte, consumate, con un’autostima fatta a pezzi da una relazione ciclica e prolungata con un narcisista. Ecco perché mi preme, ancora una volta, riprendere l’argomento, soffermandomi sulla prima fase della relazione con un narcisista, il cosiddetto love bombing. È fondamentale riconoscere un narcisista dai primi segnali per capire come liberarsene e non restare intrappolate nella sua tela.

Cos’è il love bombing

Il love bombing è una forma sottile e ben orchestrata di manipolazione, messa in atto attraverso regali, attenzioni e tecniche di seduzione. Quando sei oggetto di love bombing, il tuo manipolatore non fa altro che lusingarti, adorarti, farti credere che sei l’unica al mondo, sorprenderti con regali eccessivi e fuori misura, per farti credere che ti ama in modo appassionato e senza pari. Attraverso il love bombing il narcisista vuole portarti a credere che è il tuo principe azzurro, con tanto di castello e carrozza. Così, puoi abbassare la guardia e rilassarti in questo clima di adorazione senza precedenti. Una vocina dentro di te prova a farti aprire gli occhi: non sarà troppo? Non sarà troppo presto? Ma tu non sei pronta ad ascoltarla, perché stai vivendo la tua favola e non hai alcuna intenzione di svegliarti.

Chi è la vittima dell’uomo narciso

Il narcisista è dotato di un’intelligenza fredda e razionale e, al tempo stesso, di una spiccata sensibilità e di un fine intuito. Quando è a caccia della sua nuova preda, sa su cosa puntare: la vulnerabilità. La vittima dell’uomo narciso è una donna vulnerabile perché insicura. Esistono vari tipi di insicurezza. Molte donne sono, all’apparenza, forti e determinate e tengono ben nascoste le loro debolezze. Ma il nostro manipolatore sa scavare a fondo, intuisce la storia di sofferenza sotto la corazza. E inizia a tessere la sua tela, creando con la sua vittima una connessione empatica, che per il narcisista è una mossa strategica, non è un vero trasporto emotivo.

Cos’ha di speciale il love bombing

Il love bombing è diverso da un corteggiamento serrato. Non è fatto solo di gesti romantici, come fiori a domicilio o inviti a cena in ristoranti raffinati. È fatto, innanzi tutto, di gesti eclatanti ed esagerati, con l’intento di farti credere che non troverai un uomo migliore di lui. Il narcisista ti dice in continuazione quanto lo fai stare bene, quanto è stato fortunato a incontrarti tra milioni di persone, quanto siete perfetti insieme. Ma la tecnica manipolatoria peggiore sta nei gesti di condivisione. Il narcisista inizia a fare progetti per il futuro insieme a te. Ti dice che vuole farti conoscere la sua famiglia, pianifica una vacanza romantica, ti chiede di andare a vivere insieme.

Come e perché il Iove bombing funziona

Il love bombing funziona perché – ammettiamolo – chi non vorrebbe sentirsi come la protagonista di una storia d’amore uscita da un film? Ma ci sono donne su cui il love bombing ha un fascino particolare, come una vera e propria malia. Si tratta di donne che hanno bisogno di sentirsi viste e riconosciute dall’esterno, che cercano l’approvazione, che hanno ancora del lavoro da fare sulla percezione del loro valore intrinseco. Se sei una donna di successo ma, in fondo in fondo, senti di non meritare ciò che hai, potresti essere la vittima ideale per un narcisista. Per la vittima il love bombing funziona come una droga: ha bisogno tutti i giorni di sentirsi in “estasi d’amore”. Il manipolatore trova la tua debolezza, il punto di cedimento della tua autostima e inizia a nutrirlo. È una vera e propria reazione chimica: il cervello rilascia dopamina e una serie di altri ormoni legati alla sensazione di sentirsi appagate. E tu non vuoi smettere di sentirti così bene. Il narcisista mette in atto sempre lo stesso pattern, che si presenta come un ciclo di abusi.

Come riconoscere i segnali del love bombing

  1. Ti sembra che sia tutto troppo e che avvenga troppo presto. Hai l’impressione che stia succedendo tutto troppo in fretta. Lui ti fa dichiarazioni di amore eterno decisamente premature, per essere una relazione appena iniziata. Il love bomber fa piani per un futuro lontano, inizia a creare una narrativa di coppia “da favola” senza preoccuparsi di chiederti cosa ne pensi tu. E, se sei una persona che tende a compiacere, finisci per vivere nel sogno di qualcun altro.
  2. Non c’è rispetto dei tuoi confini. Il narcisista sa essere un bravo manipolatore nel gestire il tuo tempo. Non rispetta i tuoi bisogni e i tuoi desideri, è preso dalla costruzione di un’idea di romanticismo in cui, dal suo punto di vista, qualunque donna sarebbe felice di ritrovarsi. Ecco perché organizza impegni a due senza nemmeno chiederti se sei libera. E, se tu hai un appuntamento preso in precedenza, devi assolutamente disdirlo perché devi fare tutto ciò che vuole lui.
  3. Se provi a dire la tua, vieni punita. Il narcisista non sopporta che la sua preda possa avere voce nella relazione. Se sospetti che il tuo partner sia un narcisista, prova a essere più assertiva, facendo delle piccole richieste, magari su cose da fare o su cambiamenti di programma. Se stai frequentando un narcisista, te ne accorgerai dal suo comportamento. Si arrabbierà, diventerà improvvisamente freddo e distaccato, ti tratterà come un’ingrata e cercherà di farti sentire in colpa.

Cosa puoi fare se ti accorgi di frequentare un narcisista?

So che non ti piacerà sentirlo, ma l’unico modo, l’unico davvero efficace per salvarti dalla rete dell’uomo narciso è evitare tutti i contatti. Il no contact significa bloccarlo sui social, su WhatsApp, per email. Il narcisista mette in atto costantemente un ciclo e quel ciclo deve essere interrotto. Non deve rientrare in alcun modo nella tua vita. Se hai difficoltà a tagliare i ponti, prova a pensare che ti stai prendendo cura di un bambino piccolo. Se dovessi farlo per il suo bene, chiuderesti tutti i contatti? Ecco, allora prenditi cura di te nello stesso modo in cui lo faresti con una persona che non sa difendersi.

Se l’argomento ti tocca in prima persona, potrebbe esserti molto utile approfondirlo il mio corso online sui modelli di co-dipendenza nelle relazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi