Compiti delle vacanze: coltivare l’amore per se stessi

Olio di cocco, cappelli di paglia, sale sui capelli e tormentoni estivi. Se da un lato la mia estate sembra uscita da un film sulla costa adriatica degli Anni ’80, dall’altro amo godere dell’ombra e dei piedi sulla sabbia per ricaricarmi, leggere tutti i romanzi che trascuro durante i periodi dedicati al lavoro e lasciar andare i pensieri per permettere alla creatività di avere lo spazio di stupirmi.

Se anche tu vuoi allentare i ritmi, farti cullare dal mare e goderti un vino bianco ghiacciato al tramonto, i miei compiti potranno aiutarti. Se sei già in ansia perché detesti indossare il costume in spiaggia e immagini occhi critici puntati sulle tue curve, i miei esercizi sono davvero importanti!

Negli ultimi mesi mi sono dedicata a uno dei miei argomenti preferiti: la Body Positivity e come allenarsi per sviluppare uno sguardo su di sé, più accogliente e compassionevole.

Dopo un anno emotivamente faticoso in cui molte di noi si sono chieste davvero tanto, dedicarsi a essere semplicemente se stesse è l’esercizio che più mi sento di consigliare. Spogliarsi per la prima volta dopo tanti mesi di vestiti, insicurezze, pregiudizi e diet culture fa paura, lo so. Ma rinunciare a sentire l’aria che accarezza la tua pelle il mare che ti accoglie senza criticarti è un prezzo da pagare troppo alto che non ti proteggerà dal senso d’inadeguatezza, ma lo alimenterà.

Cosa ci insegna la Body Positivity? A Coltivare l’amore di se stessi ad esempio, un concetto di potere personale molto recente.

Quando ero bambina l’idea di parlare bene di se stessi era etichettato come gesto poco gradito e dai risvolti narcisistici: molto meglio sminuirsi e aspettare che sia qualcun altro a dare segni di apprezzamento. Chi sei tu, con tutti quei difetti, per amarti così come sei? Sembra molto più efficace fare una bella lista dei nostri aspetti sbagliati e trovare la forza di combatterli, eliminarli, schiacciarli una volta per tutte.

Al contrario aumentare la compassione, il perdono, l’umorismo benevolo e lasciar andare il bisogno di criticismo e frustrazione è il primo passo per tornare ad esserci amiche e godere davvero della pausa estiva. Immagina come sarebbe trascorrere le vacanze con te stessa se non perdessi tempo per sottolineare le tue manchevolezze e fissare il dito sui tuoi punti deboli!

Praticare self-love significa credere in te stessa per trattarti con rispetto e gentilezza amorevole. Ti aiuta a trovare in te la tua guida migliore e accettare di poter essere fallibile e commettere errori senza la paura del peso del giudizio, ma con la libertà di provare, sempre.

Compiti delle vacanze: i miei suggerimenti

Quindi il primo compito è proprio quello di lasciare a casa la tua simpatica voce critica e mettere in valigia una buona dose di self-compassion! Potresti pensare che la Self-compassion sia utilizzata come una scusa, un pretesto per essere indulgente con le tue debolezze. Al contrario è un modo di essere che ti chiede di restare neutrale e osservare senza giudizio ciò che c’è e ciò che accade mentre sperimenti un nuovo modo di avvicinarti all’esperienze legate al tuo corpo senza dogmi e regole preconfezionate su cosa poter fare o indossare.

  • Per allenarti sulla tua Self-compassion pensa alle volte in cui ti senti in guerra con il tuo corpo. In uno di quei giorni in cui ti senti più brutta e grassa senza nessun motivo apparente. Momenti nei quali arrivi a convincerti che solo perdendo peso potrai godere delle gioie del caldo. Come reagisci? Cosa fai e cosa dici a te stessa? Rifletti sul tono che usi verso te stessa, se aspro e severo o gentile e accogliente.
  • Se tu avessi vicino una persona a cui vuoi bene che sta lottando con il proprio corpo, cosa le diresti? Scrivi quali parole useresti per starle vicino e aiutarla a trovare un pò di serenità. Noti delle differenze tra il modo di parlare a chi vuoi bene e a te stessa? Se sì, cosa ti induce a farlo? Cosa potrebbe cambiare se rispondessi in modo più gentile a te stessa?
  • Trattarti con disprezzo e rimprovero in nome della salute non solo non funziona ma crea a lungo termine più problemi che benefici. Quali parole compassionevoli, gentili, comprensivi e quali frasi potresti utilizzare per rimpiazzare il tuo critico interiore sempre pronto a dirti ciò che sbagli o cosa potresti fare in modo diverso? Pensa a un tuo personale dialogo interno che somigli di più a quello che utilizzeresti con una persona in difficoltà a cui vuoi bene e della quale saresti molto attenta a non urtare i sentimenti.
  • Scrivi delle frasi comprensive e affettuose per te stessa e per il tuo corpo. Rileggile con calma.

Viviamo in una società in cui gli standard di bellezza e adeguatezza ci tormentano ogni secondo. Ma se silenziamo le voci e impariamo a guardarci intorno possiamo notare quante persone si nascondono tra gli ombrelloni colorati sperando di non essere viste, notate, criticate. Che potere avrebbe sentirle libere di esprimere la loro personale bellezza?

Per questo ti suggerisco un esercizio molto potente: dichiarare la tua bellezza autentica per abitare il tuo corpo con confidenza, gioia e rispetto.

  • Che cos’è per te la bellezza?
  • Dove trovi bellezza?
  • Quando ti senti bella?

Quando credi che altre persone possano permettersi di definire chi sei e quale dovrebbe essere la tua idea di bellezza e come potresti rappresentarla è allora che permetti di esercitare un condizionamento che ti limita. Cosa piace alle persone non deve influenzare la percezione di te.

Destrutturare gli ideali della bellezza e le immagini è un passaggio necessario se desideriamo espandere la nostra immaginazione e vedere la bellezza in noi stessi così come siamo capaci di vederla negli altri. Non dobbiamo spegnere la TV o smettere di sfogliare riviste ma restare consapevoli quando siamo in presenza di messaggi che vogliono svegliare il nostro critico interiore. La Bellezza è molto di più dei messaggi che ci vengono mandati dall’esterno.

È necessario imparare che il perdono è la chiave quando ti senti in balia di pensieri ed energie negative. Puoi darti il permesso di amare te stessa anche nella tua insicurezza. Perdonarti se non ci riesci e se non celebri adeguatamente il tuo corpo. Sei comunque giusta, opportuna, degna.

Un modo per tornare alla bellezza autentica e al senso d’interezza è smettere di usare parole negative con cui fare commenti su di te o sugli altri. Accorgersi di ciò che sta per uscire dalla tua bocca e smettere, fermarsi subito.

  • Prendi un minuto per pensare a qualcosa che ami, che ti da energia e passione. Qualcosa che riesce a farti dimenticare per un po’, anche se per poco, la tua taglia. Questi sono i momenti in cui corpo, mente e spirito si connettono: questa è la tua bellezza autentica.
  • Esprimi il tuo difetto preferito! Trovalo e dagli l’amore che merita. Sottolinealo in modo celebrativo con orgoglio, come una caratteristica che ti rende unica.
  • Come ti fa sentire il manifestare apertamente una parte di te che di solito nascondi? Non riesci?

Allora sperimenta l’esercizio che ti propongo e con il quale ti auguro delle splendide vacanze in compagnia di te stessa scoprendo la tua vera bellezza! Completa le seguenti frasi.

  • Mi sento bella quando….
  • Quello che mi imbarazza del mio corpo è…
  • Una caratteristica fisica che ho ereditato da un parente che amo è…
  • Le persone che mi vogliono bene ammirano in me…
  • Riesco ad apprezzare (descrivi una parte del corpo) quando (descrivi un’attività)…
  • Io amo…
  • Vorrei che le persone mi apprezzassero per…
  • Una mia caratteristica unica è…
  • Mi sento inarrestabile quando…

Ora prendi ogni risposta che hai scritto e ripetila vicino alla dichiarazione: “la mia bellezza è…”.

E in ultimo: dedica te stessa a relazioni sane, amorevoli e nutrienti. Costruisci le tue amicizie un granello di sabbia alla volta evitando chi dispensa giudizi e trascorre il tempo parlando di drenanti, cellulite e diete in voga. Scegli la tua comunità di riferimento sia nella realtà che sui social.

Forse avrai risolto un pezzetto del tuo problema… Agli altri mille pensiamo a settembre! Lo dice anche Orietta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi