I 7 super poteri che acquisisci dopo la relazione con un narcisista

La fine di una relazione non è mai una passeggiata, indipendentemente dal fatto che la decisione sia stata tua o dell’altra persona. Metabolizzare la fine di un rapporto, soprattutto se è stato di lunga data e importante, richiede tempo e ascolto di sé e spesso gli strascichi possono farsi sentire a lungo. Riprendersi dopo la fine di una relazione con un narcisista è ancora più complesso. La donna vittima di un uomo narciso si sente vuota, inutile, inadeguata. Deve ricostruire la sua vita e, ancor prima, un’immagine positiva di se stessa. Il narcisista vuole prendersi tutto della propria vittima, ecco perché la sensazione di vuoto interiore la accompagna in modo costante. La verità, però, è un’altra: nel momento in cui la donna si libera da un uomo narciso, riacquista tutto ciò che le era stato tolto e si ritrova più forte, anche se ancora non lo sa.

Superare la fase di “astinenza”

Se sei appena uscita da una storia con un narcisista, ti aspetta un primo periodo di vera e propria disintossicazione. La fase del gaslighting – in cui il narciso sparisce e poi ritorna a suo piacimento – dà inizio al trauma bonding, quel legame del trauma scaturito da picchi di amore acceso dopo un momento di grande dolore. È in questa fase che ti senti come drogata e il ciclo di assenza e ritorno crea assuefazione, attraverso una serie di ormoni che entrano in circolo. Ma ti assicuro che, una volta superato questo periodo di “astinenza”, ti renderai conto di essere diventata molto più risoluta e determinata e sarai capace di trovare un compagno che ti ami, ti rispetti e ti apprezzi come sei.

I 7 super poteri che ti lascia la fine della storia con un narcisista

Ci metterai un po’ di tempo per capire che la storia con una persona così tossica non ti ha solo privato di energia e di autostima ma ti ha addirittura donato dei super poteri. Ecco quali:

  1. Sei in grado di allontanare le persone negative. Se sei finita con un narcisista, vuol dire che sei una persona particolarmente sensibile ed empatica. Di per sé si tratta di un aspetto positivo, a meno che tu non abbia la tendenza a mettere i bisogni degli altri prima dei tuoi. In questo caso, sul lungo periodo, un atteggiamento volto al benessere degli altri a discapito del proprio, può portare a un vero e proprio burnout emotivo, perché a furia di dare, ti dimentichi di te stessa e del tuo self-care. Quando esci da una storia con un narciso, in modo istintivo cominci a selezionare le persone di cui vuoi circondarti, prediligendo quelle che non riversano su di te le loro energie negative.
  2. Diventi bravissima a delimitare i tuoi confini. Il narcisista è una persona che ottiene sempre quello che vuole, non accetta un no come risposta e, di conseguenza, non si fa alcuno scrupolo a invadere i tuoi confini. Una delle prime azioni concrete che puoi fare quando esci da una storia tossica è proprio delimitare i tuoi confini, renderli inviolabili. Avere le idee chiare su quali sono i tuoi confini significa diventare più consapevole del tipo di persona che sei e che vuoi essere. Impari a comprendere cosa sei disposta a tollerare, cosa ritieni inaccettabile, a cosa vuoi dire sì o no. In tal modo, riconoscerai al volo una persona che non ti sta rispettando.
  3. Non hai paura di dichiarare quello che vuoi. Stabilire i tuoi confini nei rapporti di coppia ti aiuta a relazionarti in modo più sereno anche in contesti come la famiglia, il lavoro e le amicizie, perché fai meno fatica a esprimere i tuoi bisogni e a manifestare i tuoi desideri. Far sentire la tua voce, dire sì e no quando vuoi, ti rende più autonoma e solida.
  4. Decidi tu le regole della tua vita. I nostri comportamenti sono spesso condizionati dalle convenzioni sociali. I comportamenti appropriati o meno per una donna ci vengono inculcati sin da bambine. Quando hai incontrato il tuo narciso, all’inizio hai pensato che ti stesse trattando come una principessa delle favole, anche se non teneva mai in conto il tuo parere e se non si preoccupava di chiederti quali fossero i tuoi desideri. Adesso che sai cosa ti è costato conformarti alle regole degli altri, sarai in grado di dettare le tue, la prossima volta che ti troverai in una relazione in cui per qualche motivo ti sentirai a disagio.
  5. Diventi indistruttibile. Avere una relazione con una persona tossica e manipolatoria può mettere a dura prova i tuoi nervi, perché un partner di questo tipo alza sempre la posta in gioco e pretende da te sempre di più. Quando esci tutta intera da una relazione con un uomo narciso, capisci quanta forza sei in grado di tirare fuori e ti poni di fronte alla tua capacità di reagire alle situazioni avverse. All’inizio avrai l’impressione che sarai a pezzi per il resto della tua vita e che nulla cambierà. Questa sensazione non durerà a lungo, vedrai. La verità è che sei riuscita a tornare dall’inferno e adesso non puoi far altro che diventare la versione di te più forte e saggia che tu sia mai stata.
  6. Sai proteggerti dai segnali di pericolo. Ci sono molti segnali che ci indicano quando ci troviamo dinanzi a una persona poco raccomandabile. Non tutti i segnali sono evidenti. Anzi, spesso i segnali sono molto più subdoli e sottili. Avendo acquisito uno sguardo esperto e lucido sulle relazioni, sai cogliere le caratteristiche che, all’inizio del corteggiamento, ti avevano attirato verso quella persona. Forse era un uomo che sembrava “semplicemente” misterioso e affascinante, ma che poi si è rivelato un narcisista. Incontrare una persona che ti fa sentire di nuovo in quel modo ti farà scattare un codice rosso. Questo è il modo in cui il tuo corpo ti comunicherà che la persona che hai di fronte non va bene per te. Mano a mano che diventi più forte e avveduta, imparerai a discernere sempre meglio.
  7. Sai come aiutare altre donne nella tua situazione. Nel momento in cui non avrai più bisogno di concentrare le energie su di te e sulla tua sofferenza, inizierai a realizzare che il tuo ex partner non si fermerà con te, che cercherà altre vittime per il suo gioco perverso. Quando prenderai coscienza di questo, non potrai girarti dall’altra parte. Vorrai fare in modo che la tua esperienza non sia stata vana, che possa essere di aiuto ad altre donne che si sono trovate o potrebbero trovarsi nella tua stessa situazione. Alcune delle mie clienti hanno deciso di aprire un blog in cui raccontano il proprio vissuto, ad esempio. Questo desiderio di condivisione, teso ad aiutare altre donne, aiuterà anche te a non isolarti e a renderti consapevole di quanto la tua esperienza possa essere preziosa. Per una donna che sta attraversando la fase del love bombing è molto difficile riconoscere i segnali di un atteggiamento manipolatorio, e tu lo sai bene. I narcisisti sono abili seduttori e solo chi, come te, ha già avuto a che fare con loro è in grado di smascherarli.

9 thoughts on “I 7 super poteri che acquisisci dopo la relazione con un narcisista

  1. Articolo molto ben fatto. Apprezzo la prospettiva “costruttiva” di trasformare un’esperienza difficile in “opportunità di crescita”. Saluti!

    1. Sicuramente si diventa più forti, gli strascichi che lascia una storia con un manipolatore sono devastanti ma piano piano si riprende la vita in mano. Dall esperienza avuto è vero cerco di aiutare altre persone. Forza e coraggio… Se ne esce❤️

      1. Finalmente un articolo positivo che parli bene del “dopo”, che dia speranza e voglia di voltare subito pagina e dimenticare. C’é un mondo lí fuori e d é bellissimo

    2. Gent.ma Sandra, le sue parole sono state di vero aiuto e si sono distinte tra numeroso materiale disponibile sul tema trattato, focalizzando egregiamente i punti da cui riprendere per rialzarsi. Grazie infinite,

  2. Finalmente un articolo carico di positività e speranza per le persone vittime di questo trauma. Uscirne é possibile, non necessariamente in un periodo lungo. Forza di volontà, determinazione e per favore troviamo amore e conforto nelle persone della nostra vita he ci amano davvero. Forza!

  3. Ci sono tanti articoli che descrivono al negativo l essere vittime del manipolatore narcisista ma pochi articoli che ti aiutano ad uscirtene…….che ti aiutano davvero positivamente. io mi trovo da sola con due figli adolescenti , lontano dai miei cari e dalla mia città, nella devastazione più totale. Sono stata anche in terapia , oggi sono riuscita a chiudere ma sento vuoto, smarrimento, il corpo è dolorante e faccio fatica a riattivarmi mentalmente al positivo.

  4. Dopo una prima esperienza devastante con un narcisista maligno nel 2017 ci sono ricascata nell’estate 2020 proprio quando stavo facendo un percorso psicoterapico per rielaborare dei traumi familiari dell’infanzia e nonostante mi fossi accorta che avevo dinuovo di fronte un personaggio con disturbo narcisistico di personalità la mia psicologa mi ha incoraggiato ad approfondire la relazione smentendo la mia percezione dei fatti. Il risultato è che sono stata nuovamente abusata emotivamente nonostante ne parlassi puntualmente con la psicologia finché ho avuto la forza di liberarmi di questa incompetente di psicologa e troncare l’abuso del narcisista. Ora ho l’autostima a pezzi e sto male fisicamente perché mi sento doppiamente tradita e abusata.

    1. Mi ha fatto molto bene leggere queste parole, sono state un barlume di positività in un momento davvero buio.
      Sono stata lasciata da un narcisista un paio di mesi fa, con una bimba di otto mesi.
      Oltre all’immensa difficoltà di crescere la bambina da sola sto realizzando poco a poco quanto ho perso totalmente il controllo della mia vita da quando l’ho incontrato e ora mi sento schiacciata dai sensi di colpa, e si, purtroppo, non so perché, mi manca terribilmente. Spero davvero che è come dici e che questo inferno finisca quanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie