Perché è importante parlare di soldi in un rapporto di coppia

Poniamo il caso che tu e la tua dolce metà abbiate deciso di sposarvi o di convivere. Probabilmente avete già le idee chiare su come sarà la vita che desiderate condividere: quanti bambini avrete, come sarà la vostra casa dei sogni, dove andrete a vivere, quali mete sceglierete per le vostre vacanze. Ma sono sicura che neanche una volta avete discusso della gestione economica e di come intendete realizzare i vostri obiettivi di coppia. Certo, parlare di soldi è poco elegante. E poi, quando c’è l’amore, c’è tutto, giusto? Sbagliato. Per quanto il passo di unire il proprio cammino a quello di un’altra persona sia tra le decisioni più romantiche che una coppia possa prendere, è anche la più importante, ragion per cui non bisogna mai sottovalutare i risvolti pratici.

La difficoltà di affrontare il tema denaro è principalmente culturale. Geneticamente, infatti, siamo portate a valutare la persona che stiamo frequentando in base a una serie di caratteristiche. Dopo che i feromoni entrano in gioco e fanno il loro lavoro di attrazione basato sulla chimica, come donne istintivamente cominciamo a considerare, nella scelta di un compagno di vita, aspetti fisici (corporatura, altezza, prestanza) e connessioni caratteriali (quante volte ci fa ridere, gli interessi comuni, come si relaziona agli altri). Ne consideriamo anche la generosità, basandoci su elementi deboli e fuorvianti: se ci offre la cena, allora abbiamo incontrato un’anima magnanima. Ecco un altro sbaglio: potrebbe trattarsi di cavalleria, che è apprezzabile ma che ha poco a che fare con la maniera di mandare avanti il ménage familiare.

Prima di affrontare la vita insieme, sarebbe saggio che una coppia discutesse apertamente di come intende gestire i soldi per le spese comuni. So che la sola idea ti mette a disagio, che pensi che avrete conti separati, quindi il problema non si porrà, ma è bene che tu conosca esattamente le convinzioni sul denaro della persona che hai di fronte. Ci sono, ad esempio, uomini che hanno serie difficoltà ad accettare che la propria compagna faccia carriera e che guadagni più di loro. Oppure, potresti ritrovarti con un uomo che passa la metà del proprio stipendio alla madre vedova perché pensa di doversene fare carico. Sono storie di vita vissuta, accadute realmente; per questo motivo non dovresti tralasciare un argomento così importante. Condividere idee simili su come mandare avanti la casa, gestire le spese comuni, mettere da parte i soldi è fondamentale almeno quanto avere le stesse opinioni sull’educazione dei figli.

Non immagini quanto sia ancora diffusa nel terzo millennio la convinzione che siano gli uomini a dover provvedere alla famiglia. Questa idea di fondo muove ancora molti uomini dai trent’anni in su che, a un certo punto, pretendono di mostrare la loro virilità facendo in modo che le proprie compagne smettano di lavorare o che non si interessino di investimenti finanziari. È un retaggio del passato, che le nuove generazioni, per loro fortuna, non conosceranno, ma che oggi in alcuni casi limite rappresenta una forma di controllo sulla donna. E anche la donna, d’altro canto, ha la sua responsabilità, quando lascia al partner le scelte finanziarie più importanti. Senza arrivare a questi estremi, noi donne, quando ci vediamo costrette ad affrontare l’argomento soldi, ci mettiamo sulla difensiva, pronte a giustificare le spese di cui crediamo ci verrà chiesto di rendere conto.

Primo o poi arriverà il momento in cui, che tu ti senta o meno a tuo agio, dovrai parlare di soldi con il tuo partner. Per fare in modo che la discussione fili liscia, evitate di puntualizzare chi guadagna cosa, chi dei due sta contribuendo maggiormente al bilancio familiare, e soprattutto chi dei due detiene il potere sul controllo del denaro nel vostro rapporto.

Voglio darti dei suggerimenti su come prepararti al momento in cui dovrai affrontare il discorso soldi con tuo marito/con il tuo partner:

  •  Se non ce l’hai già, apri un conto bancario esclusivamente a tuo nome per gestire le emergenze. Qualunque cosa dovesse accadere e semmai volessi uscire dalla relazione, quei soldi saranno tuoi e tuoi soltanto e non potranno esserti portati via.
  • Sul vostro conto cointestato tenete una traccia chiara di come ciascuno contribuisce alla cassa comune.
  • Ricordati di alimentare il tuo spillatico ogni settimana, con i soldi risparmiati grazie al metodo delle buste.
  • Esaminate insieme le spese settimanali e come vengono destinati i contanti.
  • Evita di fare acquisti “segreti” o impulsivi che mettono in crisi la tua fiducia nel tuo modo di gestire le finanze.
  • Tieni traccia di come, quanto e perché spendi. Chiediti quali emozioni provi quando acquisti qualcosa.

Seguendo questi suggerimenti, sarai più serena e sicura di te quando dovrai parlare delle tue finanze, perché ti sentirai rafforzata dal tuo impegno verso di te e il tuo denaro. Non porta a nulla evitare il discorso, per cui è importante che tu ti prepari al meglio per essere il più possibile a tuo agio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi