Sei in una relazione che funziona quando ti senti libera di manifestare le tue emozioni

Viviamo in un’epoca in cui tenersi tutto dentro, in modo da non mostrarsi deboli, è ancora considerato un valore. Ci viene insegnato che una persona forte non esprime i propri sentimenti, mentre dovrebbero insegnarci a manifestare le nostre emozioni, a leggerle e interpretarle perché ci guidino a essere completamente allineate con noi stesse. Molte delle mie clienti hanno appreso sin da bambine che esprimere i loro sentimenti le avrebbe portate a sentirsi rifiutate. Così, per proteggersi, hanno iniziato a tacere ciò che provavano. Al punto che, nella vita adulta, quell’abitudine è diventata un tratto del loro modo di essere, che impedisce loro di avere delle relazioni di coppia equilibrate, basate su di una reale intimità.

Un modello di relazione che non funziona

Cosa succede in una relazione di coppia quando uno dei partner nasconde ciò che prova e reprime i suoi sentimenti? Partiamo dai requisiti che dovrebbe avere una relazione sana, basata sull’amore. Le relazioni prosperano in un ambiente di protezione emotiva, di apertura e di autenticità. Invece, accade spesso che acconsentiamo a ciò che vuole l’altra persona, indipendentemente dal fatto che lo vogliamo o meno anche noi. Quando non sei onesta e aperta rispetto a ciò che provi e a ciò che ti sta succedendo, privi l’altro dell’opportunità di conoscerti davvero. Se ti comporti in questo modo è perché credi che sia questo il modo giusto di stare in una relazione: fa parte del modello di rapporto a due che hai ereditato e interiorizzato. Forse hai imparato che per portare avanti una relazione non devi mai mostrarti per come sei o esprimere i tuoi reali sentimenti. Credi che i tuoi sentimenti siano un problema per l’altra persona e che manifestarli significherebbe compromettere la tua relazione. Ed è qualcosa che non ti puoi permettere. In base a questa logica, reprimere i tuoi sentimenti è l’unico modo di tenerti stretto il tuo partner. Ma questo modello non funziona, se vuoi avere una relazione sana, intima, divertente, che duri tutta la vita.

Non è compito del partner indovinare le tue esigenze

Se fai fatica a comunicare ciò che vuoi in una relazione, vuol dire che non stai delimitando i tuoi confini in modo chiaro. Però ti senti ferita quando quei confini vengono violati e hai il cuore spezzato quando le tue aspettative vengono infrante. Peccato che tu ti sia dimenticata di comunicare al tuo partner cosa volevi! Forse pensi di essere una persona con cui è facile stare perché non ti lamenti mai, ti fai andare bene tutto, non dici mai ad alta voce le tue preferenze. Ti tieni dentro le tue emozioni, pur di evitare i conflitti. Magari sei convinta che sia compito del partner indovinare e comprendere i tuoi bisogni e i tuoi desideri, senza doverli esprimere in modo diretto. In una simile situazione, non c’è da meravigliarsi se le tue relazioni naufragano. Questo accade perché non esprimere se stesse in un rapporto di coppia significa avere una bassa considerazione di sé.

Una relazione che funziona è fatta di due co-protagonisti

Una relazione che funziona ha bisogno di due esseri umani disposti a mettersi in discussione allo stesso modo, ha bisogno cioè di due co-protagonisti. Se uno dei due attori si limita a essere una comparsa, c’è uno squilibrio che non può essere colmato. D’altro canto, l’altra persona sente il peso di ogni decisione, e si relaziona con una partner che non riesce a conoscere davvero. E questo è molto frustrante. A lungo andare, diventa una situazione insostenibile. In un rapporto di coppia che funzioni, ognuno impara qualcosa dall’altro e lo fa condividendo nella relazione i momenti di vita – reali ma anche emotivi – che sta attraversando. Abbiamo bisogno di comunicare al partner cosa ci piace e cosa no, quali emozioni suscitano in noi certi comportamenti dell’altro. Solo in questo modo possiamo creare un ambiente che ci nutra, ci sostenga, che sia basato sul rispetto reciproco, che favorisca la crescita, sia come singoli individui che come coppia. La condizione non negoziabile è che siamo disposte a esprimere noi stesse. Se una relazione di coppia non riesce ad accogliere le nostre esigenze, forse è un rapporto che non va bene per noi.

È importante che impari a esercitare il tuo potere personale

Da adulte, la nostra sopravvivenza non dipende da qualcuno che si prenda cura di noi. Siamo noi che siamo chiamate a prenderci cura di noi stesse, a fare le scelte giuste per la nostra vita. E questo include scegliere persone che ci facciano star bene, che sappiano amarci anche quando diamo il peggio di noi. Se in una relazione di coppia continui a nasconderti, se non esprimi mai le tue esigenze, è possibile che la tua relazione vada avanti, certo. Ma di che tipo di relazione si tratta? Una relazione non autentica, in cui tu non ti senti libera di essere te stessa, in cui indossi una maschera e non investi in modo attivo, in cui il tuo partner non sta scegliendo davvero te ma una versione superficiale e sbiadita di te. E questo è disonesto, sia per te che per il partner.

Se non riesci a trovare ciò che desideri in un rapporto a due, forse è perché non l’hai mai chiesto. Non puoi fare affidamento sulla capacità del tuo partner di comprendere di cosa hai bisogno. È una tua responsabilità reclamare tutto ciò che è necessario al tuo benessere. Se deleghi questa responsabilità, stai cedendo una parte importante del tuo potere personale e diventi dipendente dall’altro.

Quando esprimi te stessa, apri la porta all’intimità

Esprimere se stesse è sinonimo di amarsi, di avere un’alta considerazione di sé, significa sapersi prendere cura di sé, rispettarsi. È la porta d’accesso a una reale intimità di coppia. Se tu per prima non ritieni i tuoi sentimenti e le tue emozioni degni di essere manifestati e condivisi, come credi che possa farlo un’altra persona? Se non sei onesta innanzi tutto con te stessa, non potrai sperimentare un’intimità autentica. Quindi, se ti stai limitando nella tua relazione, inizia subito a dire ciò che pensi. Inizia a farti vedere e a farti sentire. Se il rapporto non reggerà, non meritava di essere portato avanti. Il che è una buona notizia: non hai tempo da perdere in una relazione che non va dove vuoi andare tu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi