Stai frequentando un egocentrico o un narcisista?

Nei miei percorsi individuali dedicati alle donne che soffrono per amore, mi imbatto spesso in donne che frequentano, senza averne consapevolezza, un narcisista. Quando affronto con la mia cliente l’argomento, mettendola di fronte all’evidenza dei fatti (illustrandole le fasi delle storie con i narcisi, ad esempio), spesso mi sento rispondere che mi sbaglio: l’uomo in questione è solo egoista ed egocentrico. È difficile e doloroso ammettere con noi stesse che siamo innamorate di un uomo narciso. La vittima del narcisista ha delle caratteristiche ben precise, che hanno permesso di innescare le dinamiche di un rapporto malsano. È più accettabile credere che siamo di fronte a un uomo centrato su di sé e sui propri bisogni. Insomma, se proprio bisogna scegliere tra due mali, meglio convincersi che il proprio compagno sia un egocentrico piuttosto che un narcisista! Questo perché il narcisista non cambia, a meno che non decida in modo consapevole di fare un lavoro lungo e profondo su di sé. Invece, sull’egocentrismo si può lavorare anche in coppia.

Le 4 caratteristiche che accomunano un egocentrico e un narcisista

  1. Entrambi sono concentrati su se stessi. Sia il narcisista che l’egocentrico sono ossessionati da se stessi e dai propri bisogni.
  2. Entrambi mancano di empatia. La mancanza di un interesse sincero per l’altro, l’incapacità di preoccuparsi per i suoi problemi e di avere a cuore le sue esigenze è un tratto comune. Tuttavia, l’egocentrico è capace di provare empatia, è in grado di rendersi conto davvero del proprio comportamento, mentre il narcisista non conosce il rimorso. Magari si scuserà, ma solo come tecnica per continuare a restare nella relazione.
  3. Entrambi hanno un atteggiamento ego-centrato. Sia il narcisista che l’egocentrico amano stare al centro dell’attenzione, parlano molto di sé e, in una conversazione, tendono a riportare il discorso sui propri interessi. La differenza è che, all’occorrenza, l’egocentrico è in grado di ascoltare gli altri, mettendo da parte se stesso. Il narcisista, invece, finge di ascoltare mentre, in realtà, è a caccia di ganci per riportare il focus della conversazione su di sé e sui propri successi.
  4. Entrambi infrangono le regole sociali. L’egocentrico, così come il narcisista, ha una considerazione di sé talmente al limite della mitomania da pensare di non dover rispettare le regole della comune convivenza. L’egocentrico, però, rispetto al narcisista, è in grado di mantenere un senso morale che gli consente, ad esempio, di non infrangere la legge. Il narcisista, invece, si comporta spesso come se le regole non si applicassero alla sua grandiosità.

Suggerimenti per scoprire se il tuo partner è un egocentrico o un narcisista

Partiamo dall’assunto che, a differenza del narcisista, l’egocentrico è capace di rendersi consapevole del proprio comportamento e, quindi, può essere disposto a cambiarlo. Se hai il sospetto che il tuo compagno possa essere un narcisista, prova a fare delle richieste precise. Se la persona che hai di fronte si impegna a cambiare, il tuo partner è “semplicemente” un egocentrico.

  1. Chiedigli di ascoltarti. Se hai l’impressione che l’altro sia concentrato solo su di sé, faglielo notare e chiedigli di ascoltarti. Se lo fa, senza riportare il discorso su di sé, è un ottimo segno.
  2. Comunicagli i tuoi bisogni. Il narcisista ha l’unico obiettivo di soddisfare i propri bisogni. Se provi ad avanzare le tue richieste, lui fa l’offeso, va su tutte le furie e ti accusa di essere egoista. Un egocentrico, invece, ha il desiderio sincero che tu sia soddisfatta all’interno del rapporto di coppia e si impegnerà per venire incontro alle tue esigenze.
  3. Esprimi le tue emozioni. È vero che sia l’egocentrico che il narcisista mancano di empatia, ma l’egocentrico è potenzialmente capace di empatizzare, se si trova nelle giuste condizioni. Se inizi a esprimere all’interno del rapporto di coppia i tuoi stati d’animo, le preoccupazioni e le emozioni, il narcisista resterà sempre su di sé e non farà il minimo caso a te, mentre l’egocentrico cercherà di essere più partecipe e presente.
  4. Chiedigli di cambiare alcuni dei suoi comportamenti. Abbi il coraggio di parlargli di ciò che non ti piace nella relazione e di alcuni suoi atteggiamenti che ti feriscono o che trovi privi di considerazione nei tuoi confronti. L’egocentrismo non è una condizione cronica: se per il tuo partner il vostro rapporto è importante, sarà disposto a mettersi in discussione, rivedendo i suoi comportamenti e chiedendoti di aiutarlo a cambiare. Se il tuo partner, invece, è un narcisista, lo vedrai restare ben ancorato sul suo piedistallo da superuomo, e ti farà apparire come una pazza isterica, solo perché ti rifiuti di contemplare la sua indiscutibile perfezione.

Cerca di essere molto attenta ai segnali e alle risposte alle tue richieste. Se il tuo partner si rivela un egocentrico e non un narcisista, puoi scegliere di investire nel rapporto di coppia e di lavorare insieme a lui per migliorare la situazione. Ci vorrà tempo ma il cambiamento è possibile. Se sei di fronte a segnali inequivocabili di un narcisista, scappa più veloce che puoi. Il narcisista non cambia e, se la relazione andrà avanti, ti consumerà. Fai qualcosa prima che sia troppo tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi