Affronta lo stress con 5 pratiche di self-care radicale

Se ti senti spesso stressata, sappi che è normale. La vita di oggi, tra il ménage familiare, il lavoro, gli impegni che non mancano mai, per di più mentre si cerca di tenere se stesse e i propri cari al sicuro e in buona salute, esaspererebbe anche la più calma delle persone. Il fatto che sia normale non vuol dire, però, che non puoi farci nulla. O, meglio, se non puoi ridurre lo stress fuori di te, puoi imparare a gestire il modo in cui percepisci lo stress. Uno degli aspetti peggiori dell’essere stressate è proprio quella sensazione di impotenza rispetto agli avvenimenti della vita. In un certo senso, tentare di opporsi a ciò che accade serve solo a farci sentire ancora più stressate. Perché — non mi stancherò mai di dirlo — non possiamo cambiare la realtà delle cose ma il modo in cui agiamo su essa. Quindi, anziché spendere le nostre energie a recriminare, rimuginare, darci addosso e auto-sabotarci, potremmo impiegare quelle energie in modo più creativo.

Quando hai bisogno di un self-care radicale

Il rimedio contro lo stress non è evitare le situazioni potenzialmente stressanti. Certo, sarebbe l’ideale ma la verità è che sei una donna che vive in un paese occidentale dai ritmi frenetici. Il rimedio, allora, è il self-care. In questo contesto, con self-care non mi riferisco all’atto di prenderti mezz’ora per fare un bagno caldo o la manicure, e nemmeno passare un weekend romantico con il tuo partner. Sono tutte azioni importantissime, è vero, ma non ti aiutano a gestire lo stress sul lungo periodo. Il self-care di cui parlo è quello che io definisco radicale e consiste nell’essere presente a te stessa in tutto ciò che fai. Essere connessa con il tuo Io Autentico, con i tuoi bisogni e i tuoi desideri e attingere direttamente alla fonte della tua forza interiore. Parlo di quel tipo di self-care che è in grado di farti trovare un appoggio quando ti sembra di essere in un vortice quotidiano di incertezza e rischio. Quel self-care che è capace di radicarti nell’unica cosa su cui hai potere: te stessa.

Cosa cambia quando sei presente a te stessa

Essere presente a te stessa significa fidarti di te completamente: fidarti delle tue emozioni, dei tuoi sentimenti, delle tue capacità. Qualunque cosa tu stia facendo, da un colloquio di lavoro alla spesa al supermercato, affronti ogni giorno dei momenti in cui sei scoraggiata o demotivata. Essere presente a te stessa ti dà la forza di superare quei momenti e di andare oltre. Puoi focalizzarti su un solo aspetto alla volta anziché sprecare le energie preoccupandoti di cosa dovresti dire, di come appari, di cosa gli altri pensano di te. Puoi smettere di darti addosso perché non sei sempre sul pezzo.

Come puoi essere presente a te stessa e praticare un self-care radicale? Inizia da 5 azioni semplicissime:

  1. Sii consapevole del tuo corpo. In un mondo in cui sei chiamata a dimostrare il tuo valore attraverso le azioni, ci vuole coraggio a decidere di rallentare per sentirti e focalizzarti sul dentro, su come stai. Non ti dirò di meditare per un’ora al giorno, né di fare yoga o pilates: non so com’è strutturata la tua vita. Ti suggerisco, invece, una pratica che ti impiegherà solo pochi minuti. Ogni giorno prenditi un momento di solitudine. Togliti scarpe e calze e resta in piedi, scalza, con le piante a contatto con il pavimento. Porta l’attenzione sul peso del corpo che spinge per la legge di gravità. Senti la superficie del pavimento: è liscia, ruvida, fredda? Usa i sensi per sentire, appunto, l’esperienza in modo pieno e completo. Ci siete solo tu e il tuo corpo che si erge nello spazio.
  2. Lascia libero il corpo. Ormai viviamo nella nostra testa, ci muoviamo poco e, di conseguenza, sentiamo poco il nostro corpo. Ci ricordiamo di averne uno quando abbiamo un piccolo acciacco o sbattiamo con il ginocchio contro una sedia. Concediti il permesso di esplorare lo spazio e muovere il tuo corpo in libertà. Questo ti consentirà di liberare ansia e stress. Cosa puoi fare per liberare il corpo? Puoi correre, saltare, ballare, cantare. Scatenati per 10 minuti al giorno. È rigenerante, promesso.
  3. Accogli le emozioni nel corpo. Come vivi le emozioni? Se ti conosco almeno un po’, scommetto che non le lasci uscire mai. Se sei arrabbiata, ferita, triste, persino se sei felice, tendi a tenerti tutto dentro, a reprimere ciò che senti. Non ti chiedo di esternare le emozioni ma di sentirle nel corpo. Ad esempio, quando sei in preda all’angoscia, potresti sentire un peso sullo stomaco. In quel caso, lascia che fluisca e di’ a te stessa “sono angosciata”. Questo semplice atto di sentire l’emozione e riconoscerla senza volerla nascondere ti consente di gestire quell’emozione e trarre energia dalla sua forza. Spesso ti capiterà di sentire una sensazione fisica che ti metterà a disagio, se non riesci a darle un nome. Una volta chiamata l’emozione, puoi iniziare a rilassarti. E affrontare il problema con uno spirito molto più propositivo. Se continui a reprimere le tue emozioni, finirai per non distinguerle più e, nei casi peggiori, per non sentire più nulla.
  4. Connettiti con i tuoi valori. Prendi l’abitudine di chiederti tutti i giorni: cosa voglio? Cosa è importante per me? A cosa do la priorità? Cosa mi accende? Se non sai chi sei, non puoi essere allineata con i tuoi valori. Questo causerà un disequilibrio tra la tua vita interiore e quella mondana e i tuoi livelli di stress aumenteranno. Solo tu puoi sapere qual è il significato della vita e cosa rende la tua vita degna di essere vissuta. Sei una persona in evoluzione, cambi in continuazione, ecco perché è un esercizio che ti invito a fare in modo continuativo.
  5. Celebra i tuoi successi. Come misuri i tuoi successi? Forse ti basi solo su quello che fai e, di conseguenza, su ciò che ottieni in cambio. Prova a definire come successo anche il modo in cui ti senti. Se oggi ti è capitato spesso di sorridere, perché non considerare questo fatto come un successo? Chiediti per quali motivi ti senti fiera di te stessa, anche se si tratta “solo” di essere arrivata alla fine di una giornata difficile. Siamo abituate a concentrare la nostra attenzione soltanto su ciò che va storto o sugli aspetti negativi, mentre dovremmo sempre guardare anche tutto quello che arricchisce la nostra vita. Per questo insisto sempre molto sulla necessità di praticare la gratitudine.

Nessuno di questi suggerimenti, da solo, farà sparire lo stress dalla tua vita. Ma se li metti in pratica tutti insieme, ti allenerai a entrare in contatto con il tuo potere intrinseco e quel senso di impotenza verso gli eventi della vita poco per volta svanirà. Ricorda: non sono mai gli eventi in sé a fare la differenza ma il modo in cui decidi di affrontarli.

Se pensi di aver bisogno di una mano per cambiare prospettiva su di te e sulla tua vita, posso accompagnarti per un anno in un percorso di cambiamento radicale. Un anno per cambiare la tua vita potrebbe essere il percorso che hai sempre sognato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi