Come creare un ambiente di remote working efficace

Il remote working (lavoro da remoto), a cui ci ha costretto l’ultimo periodo, può essere molto stancante. Non solo perché lavorando da casa è difficile definire dei confini netti e separare vita personale e vita professionale, ma anche perché può essere complicato circoscrivere lo spazio di lavoro. L’ambiente in cui ti muovi per lavoro non è soltanto un ambiente fisico, è un ambiente emotivo che può caricarsi di stress e che può avere un impatto notevole sulla concentrazione e sulla produttività. Se ci prendiamo cura del nostro ambiente lavorativo, esso ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi. Ecco perché vorrei condividere con te alcuni suggerimenti che penso possano esserti utili a migliorare il tuo spazio di lavoro.

  1. Sposta la scrivania. Se la tua postazione di lavoro è attaccata a una parete, il tuo campo visivo sarà molto limitato e, alla lunga, questo condizionerà negativamente le tue giornate lavorative. Se hai una finestra o un balcone, sposta la tua scrivania davanti al vetro. Se pensi che ciò che c’è fuori ti distrarrà, sappi che fa bene ogni tanto alzare lo sguardo dal computer e fissare l’orizzonte, dando così profondità alla vista. Se non hai una finestra a disposizione o se il tuo tavolo di lavoro è quello della cucina, fa’ in modo di spostare la scrivania al centro della stanza per le ore in cui devi lavorare. Questo ti consentirà di avere sempre una visuale libera, non costretta dal muro di fronte a te. Ti assicuro che farà la differenza.
  2. Decora il tuo spazio di lavoro. Che usi una stanza in prestito, un angolo della camera da letto o del soggiorno, ricordati che è importante che il tuo spazio di lavoro sia tuo. Anche senza attaccare quadri alle pareti, circondati di fotografie che evochino dei ricordi piacevoli. Magari foto di viaggi o di occasioni familiari divertenti. Così, quando lo stress si farà sentire, potrai guardare a quei momenti e pregustarne altri futuri. Sarà un modo per respirare.
  3. Metti ordine intorno a te. Se mi segui da un po’ sai che sono una strenua sostenitrice del decluttering e sono convinta che l’ordine esterno si rifletta positivamente sul nostro spazio interiore. Organizza il tuo spazio di lavoro in modo funzionale, butta via o sposta ciò che non ti serve, trova un ordine che ti aiuti a concentrarti e a tenere sotto mano gli strumenti che usi per lavorare, dalla cancelleria alla tecnologia, in modo da essere più efficiente.
  4. Datti la carica con frasi di incoraggiamento. Non credo nell’efficacia delle frasi motivazionali vuote e generiche ma ho sperimentato il potere delle affermazioni positive che hanno valore in base al nostro modo di essere. Quale frase è capace di darti la carica? Magari è un modo di dire che usi spesso o un’espressione che ritieni vera e affidabile. L’importante è che siano frasi che hanno un significato per te. Scrivile su dei post-it che attaccherai sul computer o in un luogo facilmente visibile. Quando ne hai bisogno, quei post-it saranno dei reminder che funzionano davvero.
  5. Sperimenta il potere benefico degli oli essenziali. Sono ormai anni che si studia la capacità degli odori di influenzare non solo il mood ma anche alcuni meccanismi mentali. L’olfatto è un senso che forse non sfruttiamo abbastanza. Prova a diffondere nell’ambiente in cui lavori degli oli essenziali puri di buona qualità. L’olio essenziale di rosmarino, ad esempio, è molto efficace per la concentrazione. Mentre gli oli agrumati, come mandarino, arancio e bergamotto, agiscono sull’ansia e sull’energia. Puoi anche scegliere un profumo semplicemente perché ti piace: in quel caso l’odore sarà il segnale che comunicherà al tuo cervello che inizia l’orario di lavoro.
  6. Ritagliati un angolino tutto per te. La giornata non è fatta solo di ore lavorative. Uno dei vantaggi di lavorare da casa è che puoi gestire meglio il tempo, se impari come fare. Oltre al lavoro ci sono gli altri impegni, certo, ma non mi stancherò mai di ripetere che nelle tue giornate deve esserci anche il tempo per te. Se questo tempo è anche speso in uno spazio ben definito, ecco che avrai creato un rituale. I rituali favoriscono il consolidarsi delle abitudini. Se non puoi avere un’intera stanza a disposizione, ricavati un angolo, metti una poltrona, dei cuscini o un tappeto e dedicati alle tue attività preferite.
  7. Alzati spesso e muoviti. Oltre al fatto che la sedentarietà non è una buona alleata della tua salute, l’esercizio fisico fa bene all’umore e mette in circolo la serotonina, il cosiddetto ormone della felicità. Se hai posizionato la scrivania al centro della stanza, di tanto in tanto alzati e fai un giro, magari muovendo anche le braccia. Ma puoi anche prenderti un momento per mettere su una canzone e ballare. Se pratichi yoga o pilates, potresti scegliere di dedicare il tempo per te a fare degli esercizi per la centratura e la respirazione. Non ci sono limiti, decidi tu ciò che funziona meglio per il tipo di persona che sei.

Anche se lavori da casa, devi essere in grado di separare spazi e momenti, altrimenti finirai per lavorare molto più di prima o, al contrario, per perdere tempo perché l’ambiente ti distrae e non riesci a mantenere il focus. Se può aiutarti, chiedi alle persone che vivono con te di rispettare i tuoi confini fisici ed emotivi. Trasforma la tua famiglia in un team che lavora per il buon andamento della casa, affidando a ognuno dei compiti in base alle loro capacità e disponibilità. Ci vorrà un po’ di tempo a rodare gli ingranaggi ma quando ci riuscirai potresti scoprire che lavorare da remoto è una delle esperienze più arricchenti che ti siano capitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi