L’importanza del tempo per ricaricarsi e per divertirsi

Nei miei percorsi di coaching individuali mi trovo spesso di fronte a donne stanche, visibilmente esauste. Impegnate come sono a tenere insieme i pezzi di una vita complessa e piena, sacrificano il tempo per sé, non soltanto quello dedicato al self-care ma anche il tempo sacro del riposo. È il prezzo che crediamo di dover pagare per avere una quotidianità in cui possa trovare posto tutto, in cui lavoro, famiglia, relazioni, interessi vari abbiano ciascuno il proprio spazio. Alla mia domanda “Quand’è stata l’ultima volta che ti sei fermata?”, le mie clienti cercano scappatoie, mi parlano dell’ultima vacanza, oppure rispondono che non se lo ricordano. Molte non capiscono la domanda, la trovano insensata: cosa vuol dire fermarsi per una donna del ventunesimo secolo?

Utilizzare il weekend per ricaricare le energie

Se hai un lavoro che ti impegna dal lunedì al venerdì, il weekend è il momento ideale per fermarti. Molto spesso, invece, lo utilizziamo come riempitivo, lo spazio figurato in cui infilare tutte le attività – per lo più commissioni e incombenze – che non sono state realizzate o portate a termine durante la settimana. Il weekend dovrebbe essere il momento in cui le energie vengono ricaricate: come fai ad affrontare un’altra settimana se le tue batterie sono completamente scariche? Fermarsi vuol dire dedicare del tempo al relax, certo, ma significa anche prendersi dei momenti per ripensare alla settimana appena trascorsa e dare finalmente un po’ di sollievo a corpo e mente. Vuol dire staccare la spina, eclissarsi dalla mondanità, ritirarsi nella propria intimità. E divertirsi.

Se non hai tutto il weekend a disposizione perché le incombenze sono davvero tante, prenditi almeno la domenica.

  • In questa giornata di decompressione è vietato: lavorare (incluse le faccende domestiche), controllare le email, passare ore a scrollare sul display del telefono Facebook e Instagram.
  • Dedica la giornata a nutrirti in modo sano, a trascorrere del tempo “vero” con la tua famiglia o con le persone che ami, a fare passeggiate nel verde o magari a startene in casa a leggere un bel libro. Dedicati cioè ad attività che siano davvero nutrienti per il tuo spirito.
  • Se hai bambini, non affollare il loro weekend di impegni. Va bene che vadano a trovare gli amici ma sarebbe meglio evitare le attività sportive di domenica, ad esempio. A te non fa bene sacrificare il tuo tempo libero per gli interessi dei tuoi figli e a loro non fa bene essere sempre super impegnati tutti i giorni della settimana.
  • Fai piani, programma, progetta. Se non hai dei programmi dettagliati, che sia anche startene a casa a fare un bagno caldo, è facile che il tuo tempo ti venga “portato via” dalle persone intorno a te. Decidere in anticipo cosa farai, ti sarà utile per dire di no alle proposte altrui senza sentirti in colpa.

Non dimenticare di divertirti

Ci hanno insegnato che la vita adulta non è divertente. Non c’è divertimento a pagare le bollette, a prendersi la responsabilità di tutti gli aspetti della vita quotidiana, a preoccuparsi per la propria salute. Così, abbiamo relegato il divertimento a momenti specifici, in cui divertirci viene considerato socialmente accettabile per un adulto. Il divertimento è un elemento fondamentale della nostra vita. Se non ci divertiamo tutti i giorni, non solo stiamo sprecando occasioni importanti, ma stiamo anche rinunciando a un aspetto essenziale del nostro benessere.

In ogni momento possiamo scegliere di essere donne che si godono tutti gli aspetti della loro vita.

Possiamo scegliere di non vedere l’ora di compiere una determinata azione, di essere felici di non aver ancora trovato l’amore o di radicarci grazie all’amore che ci circonda. Possiamo scegliere di essere donne che hanno traguardi da celebrare, che sanno ridere di sé anche nelle situazioni più difficili. Donne che mantengono viva la speranza nel futuro. Divertirsi è un allenamento a “volgere lo sguardo altrove”, a trovare nella vita di tutti i giorni motivi per essere felici. Ci sono momenti in cui la vita ci fa sprofondare, in cui non è facile reagire. Per questo dobbiamo continuare a divertirci tutti i giorni.

Scopri cosa ti piace fare e con chi ti piace stare

Una delle domande che pongo alle mie clienti è: “Pensa alla prossima pausa che ti prenderai. Cosa ti piacerebbe fare?”. Le mie clienti non lo sanno, non ci pensano mai. Se hanno del tempo libero, sono così stanche, che lo passano riempiendolo con attività poco impegnative, come guardare la TV o fare lavatrici. Si annoiano a morte, non essendo abituate a stare ferme. È davvero un peccato trovarsi ad avere tempo libero e a non sapere come goderselo. Da dove partire? Impara a conoscerti, a sapere cosa ti piace. Per conoscersi occorre osservarsi, studiarsi.

  • Scegli le persone con cui vuoi stare. Presta attenzione a come ti senti rispetto alle persone che frequenti. Ridi tantissimo quando sei in loro compagnia? Vorresti fuggire altrove? Ti senti abbastanza a tuo agio da condividere dettagli della tua vita? In base a come ti fanno sentire, scegli le persone da frequentare nel tuo tempo libero – perché lo arricchiscono – e quelle da limitare a situazioni specifiche.
  • Cosa ti piace e cosa no? Vieni sempre attirata da alcuni interessi, come musica, serie TV, concerti, hobby. Magari non lo fai per abitudine ma perché sono tutti interessi che sono nelle tue corde. Allo stesso modo, alcuni elementi possono metterti a disagio, come ambienti rumorosi, odori forti, luoghi affollati. Sono tutti indizi che ti permettono di costruire la mappa delle attività da svolgere nel tuo tempo libero.
  • Il tuo guardaroba ti parla. Cosa c’è nel tuo armadio? Solo vestiti comodi? Oppure abiti dai colori e dai pattern sgargianti, o magari colori pastello e pezzi classici. Il tuo guardaroba ti racconta chi sei e cosa ti piace fare. Prendi spunto.
  • Ascolta i feedback delle persone che ti conoscono meglio. Quando sei al telefono con tua sorella, ride sempre alle tue battute e ti dice che sei divertente? La tua migliore amica ti dice sempre che quando parla con te si sente meglio? Ascolta i complimenti che ricevi. Fare cose in cui siamo brave ci aiuta a sentirci bene con noi stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriverti alla mia newsletter?

Vuoi un assaggio gratuito di quello che posso fare per te e di quello che troverai in questo sito?
Iscriviti alla mia mailing list! E in regalo ricevi subito il mio corso Donne che amano troppo.

Stai tranquilla scrivo poco e solo per dirti cose utili e interessanti, ti aspetto!
Francesca

Sì, mi hai convinto

Per inviarti la mia newsletter ho bisogno del tuo consenso a utilizzare i dati che mi hai fornito. Ti chiedo di selezionare le opzioni che trovi qui sotto, che indicano le modalità in cui resteremo in contatto.

Puoi decidere di non ricevere più la mia newsletter in qualsiasi momento, disiscrivendoti grazie al link che troverai in ogni mail, oppure scrivendomi direttamente. Gestirò i tuoi dati con rispetto e attenzione. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia privacy policy. Cliccando il bottone qui sotto, mi autorizzi ad utilizzare i tuoi dati secondo i termini che ho descritto. Grazie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi